Reggio Emilia, operazione antidroga in stazione e centro storico

0
122

(Sesto Potere) – Reggio Emilia – 23 settembre 2020 – La settimana scorsa il Questore di Reggio Emilia Giuseppe Ferrari ha disposto servizi straordinari di controllo del territorio nelle zone di maggior criticità della città, luoghi principali dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, adiacenti alla stazione storica e via Roma.

Ai servizi, pianificati adeguatamente dalla Questura, hanno partecipato operatori appartenenti alla Polizia Di Stato e della Polizia Locale di Reggio Emilia con a disposizione un’unità cinofila con cane addestrato per il rinvenimento di sostanze stupefacenti. Presenti anche gli operatori specializzati del locale Gabinetto della Polizia Scientifica.

Nel corso dei servizi sono state identificate 45 persone di cui 15 con precedenti di polizia.

Nell’ambito di tali servizi sono stati inoltre rintracciati 3 stranieri, uno di nazionalità ghanese e gli altri due nigeriani, non in regola con le norme sul soggiorno.

i tre sono stati accompagnati in Questura per i rilievi del caso che hanno confermato la loro irregolarità sul territorio nazionale.

Sulla base delle risultanze emerse, sono stati denunciati ai sensi dell’art.10 bis del testo unico sull’immigrazione e adottati i seguenti provvedimenti: il cittadino ghanese è stato espulso ed accompagnato nella nottata odierna presso il centro di permanenza rimpatri di Macomer; e ai due cittadini nigeriani invece veniva notificato l’ordine del questore a lasciare il Territorio Nazionale entro 7 giorni.

Sono state rinvenute, grazie all’ausilio dell’unità cinofila, e poste a sequestro circa 105 grammi di sostanze stupefacenti del tipo marijuana e 2.4 grammi di hashish che erano pronte per il minuto consumo e per lo spaccio. La droga era celata nel verde della zona dell’ex reggiane e adeguatamente sepolta al fine di impedirne il rinvenimento.