Referendum Giustizia. Morrone a manifestazione camere penali

0
147

(Sesto Potere) – Roma, 24 giugno.  S’è svolta questa mattina in piazza Cavour a Roma,  davanti al “Palazzaccio”, ovvero: la sede della  Corte Suprema di Cassazione, la manifestazione indetta dall’Unione delle Camere penali italiane per rilanciare la proposta di legge costituzionale per la separazione delle carriere tra magistrati e per la riforma della magistratura. Ma anche per manifestare contro la riforma  del processo penale e della prescrizione che porta il nome dell’ex ministro Bonafede.

Corte di Cassazione

Presenti all’iniziativa leader di partiti di opposti schieramenti, come per esempio: il leghista Matteo Salvini, Lucia Annibali in rappresentanza di Italia Viva, il radicale Maurizio Turco e il leader di Azione e candidato sindaco della Capitale Carlo Calenda, solo per citarne alcuni.
Ha partecipato alla manifestazione romana anche il parlamentare forlivese della Lega Jacopo Morrone.

“Piena condivisione dei penalisti sulla separazione delle carriere in magistratura. Ho partecipato alla manifestazione delle Camere penali questa mattina a Roma dove ho ascoltato dichiarazioni di alto profilo e grande buonsenso. Il referendum non confligge con il percorso delle riforme intrapreso dal ministro Marta Cartabia nè è da interpretare come un atto ‘contro’ la magistratura. Anzi appare evidente come l’obiettivo dei quesiti referendari vada verso un rafforzamento del ruolo e dell’autorevolezza dei magistrati”: ha commentato in una nota Jacopo Morrone.