Referendum e regionali, alle 23 affluenza al 40%

0
1603

(Sesto Potere) – Roma – 20 settembre 2020 – Per il referendum costituzionale in materia di riduzione dei parlamentari , oggi , alle 23 ha votato il 40,11% degli italiani, alle ore 19, si era recato alle urne a livello nazionale il 29,94%, mentre alle ore 12 aveva votato il 12,25% degli aventi diritto.

La percentuale più alta prima dell’ultimo aggiornamento delle 23 si registrava in Valle d’Aosta con il 44,35%, la più bassa in Sicilia, con il 16,97%.

scheda elettorale elezioni urna

Oggi si vota anche per le elezioni Regionali in quattro regioni: Campania, Liguria, Puglia e Veneto. Alle ore 19 ha votato il 26,47% in Campania, il 32,07% in Liguria, il 27,60% in Puglia e il 35,58% in Veneto, l’affluenza più alta.

Si vota anche per le elezioni amministrative in 962 comuni , alle urne i cittadini di numerosi capoluoghi di provincia, tra cui: Aosta, Arezzo, Bolzano, Chieti, Crotone, Fermo, Lecco, Macerata, Mantova, Matera, Nuoro, Reggio Calabria, Trani, Trento e Venezia, di cui tre sono anche capoluoghi di regione. Complessivamente, per il rinnovo degli enti locali interessati, si registra alle ore 19 l’affluenza più alta in Umbria, con il 43,40%, poi l’Emilia-Romagna con il 41,78% e poi il Piemonte con il 40,11%. Affluenza più bassa nel Molise con il 29,93%. La media nazionale è 36,92%.

Si vota in due giorni: oggi, domenica 20 settembre, e domani lunedì 21 settembre. I seggi sono aperti dalle 7 alle 23 di domenica e dalle 7 alle 15 di lunedì. Poi, seguirà lo spoglio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here