Ravenna, segretario UGL Chimici incontra sindaco De Pascale

0
217

(Sesto Potere) – Ravenna – 19 settembre 2020 – Il segretario provinciale di Ugl Chimici di Ravenna Luca Michieletti ha incontrato in Municipio il sindaco del Comune di Ravenna Michele De Pascale (i due nella foto in alto).

“Abbiamo fatto il punto della situazione – spiega Michieletti – sulle realtà industriali  appartenenti al settore della chimica e dell’energia alla luce delle problematiche aperte dalla crisi sanitaria, delle novità del settore su scala locale, nazionale e internazionale e delle risorse disponibili. Parliamo di imprese che hanno una funzione fondamentale per lo  sviluppo economico, sociale e culturale del territorio”.

Sul tema dell’energia è di attualità , anche a Ravenna, il dibattito sul passaggio dalle fonti energetiche fossili a quelle rinnovabili, per fronteggiare il mutamento  climatico.

“Al riguardo – aggiunge il segretario provinciale di Ugl Chimici di Ravenna – reputiamo necessario un approfondito dibattito con il coinvolgimento  della società civile, nella consapevolezza che l’indipendenza dal “fossile” comporti una strada da percorrere le cui tappe non saranno traumatiche in termini di lavoro e ripercussioni economiche soltanto con la chiarezza tra le parti e adottando scelte ragionevoli”.

L’Ugl ha motivo la richiesta del colloquio con la necessità di rendersi disponibile ad un dialogo continuo e aperto con l’amministrazione pubblica,  per sostenere la crescita, l’occupazione in generale, e contrastare la disoccupazione nei singoli territori, facendo fronte alla crisi economica e all’indebitamento pubblico generale attraverso un forte sostegno alla produttività, piuttosto che al mero assistenzialismo.

“Un percorso virtuoso che preveda la funzione fondamentale delle imprese attraverso un impegno responsabile, resiliente per affrontare adeguatamente la complessità delle sfide competitive e le dinamiche produttive e dei mercati, rendendo sostenibile il loro operato con un continuo miglioramento industriale degli aspetti HSE (l’acronimo di Health, Safety and Environment, ovvero: salute, sicurezza ed ambiente) integrati fra loro, e che comporti un altrettanto  decisivo contributo della collettività che ospita le aziende”: spiega Luca Michieletti.

“Un processo di collaborazione ancora più rilevante nell’attuale momento difficile per gli effetti della pandemia da Covid19, che acutizzano le problematicità strettamente correlate all’utilizzo della forza lavoro e al trasporto delle merci da un Paese all’altro”: conclude il segretario provinciale di Ugl Chimici di Ravenna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here