Ravenna, morto operaio al Centro servizi della Marcegaglia: messaggi di cordoglio

0
185

(Sesto Potere) – Ravenna – 15 luglio 2021 – Tragedia sul lavoro questa mattina al porto di Ravenna dove al Centro servizi dello stabilimento Marcegaglia è morto un operaio di origine albanese di 63 anni dipendente di una cooperativa in appalto  è rimasto schiacciato da una grossa bobina di metallo. L’uomo, soccorso in gravi condizioni e subito ricoverato nell’ ospedale civico è spirato nella tarda mattinata.

ospedale-ravenna

Messaggi di cordoglio.

“Ancora una volta la nostra comunità si trova a piangere un nostro concittadino deceduto sul posto di lavoro per un tragico e gravissimo incidente. In attesa che venga verificata con rigore la dinamica che ha portato a questa tragedia, dobbiamo dire a gran voce che, in ogni caso, questo è intollerabile e non più accettabile. La salute e la sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici devono essere garantite come priorità assoluta e ad esse vanno riservate maggiori risorse per garantire controlli, prevenzione e formazione dei lavoratori. Ravenna si stringe attorno alla famiglia, ai cari della vittima e a tutti i colleghi e le colleghe”: si legge in una nota del sindaco di Ravenna Michele de Pascale.

“Ancora una morte sul lavoro, questa volta al porto di Ravenna presso il Centro servizi dello stabilimento Marcegaglia. Cordoglio e vicinanza alla famiglia dell’operaio che ha perso la vita, i loro sentimenti sono solo lontanamente immaginabili: serve un impegno sempre maggiore per la sicurezza, sulla formazione e sui controlli. Finchè continueranno a verificarsi questi episodi, non c’è alcuna statistica per la quale ci si potrà dire soddisfatti”: dichiara il deputato romagnolo di Italia Viva Marco Di Maio. 

Sulle dinamiche dell’incidente indagano i Carabinieri.
Messaggio di cordoglio da parte dell’Usb.
I sindacati confederali di categoria le Rsu hanno proclamato uno sciopero di 8 ore.