(Sesto Potere) – Ravenna – 10 giugno 2022 – Il sindaco di Ravenna Michele de Pascale (nella foto in alto) rivolge i suoi migliori auguri al presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini per la sua nomina a commissario straordinario della Regione Emilia-Romagna per i rigassificatori.

Bonaccini

“Voglio fare i migliori auguri di buon lavoro al presidente Stefano Bonaccini per la sua nomina, da parte del presidente Draghi, a commissario straordinario della Regione Emilia-Romagna per i rigassificatori. Questa è una notizia molto positiva che Ravenna accoglie con grande soddisfazione e confermiamo al presidente/commissario Bonaccini la nostra massima collaborazione, mettendo a disposizione l’importante know-how ed esperienza che la nostra comunità può offrire sui temi dell’energia”: scrive in una nota Michele de Pascale.

“Ravenna, come più volte espresso è pronta a fare la propria parte nell’interesse del paese, per un iter autorizzativo rigoroso ma celere, che identifichi soluzioni tecniche e compensazioni ambientali nel minor tempo possibile e poi proceda alle realizzazioni, in cui il nostro territorio è leader indiscusso a livello internazionale. Ravenna non è semplicemente un luogo dove collocare un rigassificatore per fare comprensibilmente fronte a un’emergenza, ma è il luogo chiave in cui pianificare e concretizzare una nuova strategia energetica nazionale che potrebbe offrire una risposta all’attuale crisi energetica, garantendo alla pianura padana una parte significativa della sua sicurezza energetica e diminuendo nel contempo sia i costi che l’impatto ambientale”: aggiunge il sindaco di Ravenna.

“Cogliamo dunque l’occasione per ricordare al Governo la nostra proposta di strategia energetica complessiva che, prevede l’attuazione di quattro punti: il rilancio della produzione nazionale in Adriatico, la collocazione di un’unità galleggiante per la rigassificazione da 5 mld, la concretizzazione in tempi brevi del Parco eolico/solare da 700 MW Agnes, la realizzazione di un sistema di Ccus”: conclude de Pascale.