Ravenna, CIA-Conad dona 51mila mascherine e 5mila flaconi di gel al Comune

0
156
Luca Panzavolta

(Sesto Potere) – Ravenna – 5 marzo 2021 – Cinquantunomila mascherine e cinquemila flaconi di gel sanificante sono stati donati al Comune di Ravenna da CIA-Conad nell’ambito della sua campagna di solidarietà “Sicuri e presenti”. Le ha consegnate il 3 marzo nella Sala del consiglio comunale, nel rispetto delle norme previste dalle disposizioni anti Covid-19, l’amministratore delegato di CIA-Conad, Luca Panzavolta, (nella foto in alto) all’assessore al Decentramento Gianandrea Baroncini.

Anche a Ravenna, analogamente a quanto già avvenuto a Forlì e Cesena, i dispositivi di protezione al Coronavirus saranno destinati ai fruitori di dopo scuola, centri ludico-ricreativi, centri giovanili, progetti estivi, etc. Una parte sarà riservata anche ai Servizi sociali comunali.

I dispositivi di protezione saranno distribuiti a: Arci (Ponte Nuovo e Piangipane), associazione “Gli amici di Enzo”, centro di aggregazione giovanile Quake, Cisim (Centro internazionale studi e insegnamenti mosaico), Centro gioco, natura e creatività “La Lucertola”, Casa delle culture, progetto Lavori in Comune (Magliette gialle), cooperativa Librazione (Agorà e Q.B.), Pastorale giovanile, Servizi sociali.

“Desideriamo ringraziare sentitamente CIA-Conad per la sensibilità dimostrata con questo progetto solidale – affermano il sindaco Michele de Pascale e l’assessore al Decentramento Gianandrea Baroncini – rivolto in particolare al mondo giovanile, duramente colpito da questa pandemia nella socialità e nelle attività di apprendimento. Inoltre, questi dispositivi saranno molto utili proprio in questa fase dove le varianti del Covid-19 stanno interessando proprio le fasce più giovani della popolazione. ‘Sicuri e presenti’ è una iniziativa che rimarca l’importanza di mascherine e gel nella nostra vita quotidiana permettendoci di proteggere noi stessi e gli altri, diminuendo i contagi ed evitando il più possibile di aggravarne la situazione e, conseguentemente, la pressione sugli ospedali dovuta ai ricoveri”.

Gianandrea Baroncini

“Ravenna – commenta l’amministratore delegato di Commercianti Indipendenti Associati-Conad, Luca Panzavolta (nella foto in alto) – è un centro molto importante per la nostra cooperativa. Sono presenti, infatti, 9 punti vendita, gestiti da 8 soci storici della città. In tempi così difficili per tutti è necessario mettere in secondo piano l’orgoglio di appartenenza, ancorché legittimo, e dare priorità al dovere di cittadinanza in tutti i settori della vita politica, sociale ed economica delle nostre comunità. Solo dalla somma di tanti gesti individuali di educazione civica daremo un contributo per uscire insieme da questa terribile emergenza. Seguendo questa linea ispiratrice la cooperativa Commercianti Indipendenti Associati, in accordo con l’Amministrazione comunale di Ravenna, ha deciso di donare kit di protezione individuale ai giovani e agli operatori. Il messaggio per noi è chiaro: è possibile educare alla socialità, anche in questa situazione, se si mantengono le misure di sicurezza fondamentali e si è consapevoli del pericolo che può emergere da un comportamento scorretto”.