(Sesto Potere) – Ravenna – 21 gennaio 2022 – “La statizzazione dell’Accademia di Belle Arti e dell’Istituto superiore di studi musicali Giuseppe Verdi – annuncia il sindaco di Ravenna Michele de Pascale – è oggi una certezza. Aspettiamo solo il decreto ministeriale, ma lo stesso ministero dell’Università e della Ricerca ci ha comunicato ufficialmente l’esito positivo della conclusione della valutazione delle istanze di statizzazione da parte dell’apposita commissione.

“È una notizia che ci rende doppiamente soddisfatti e orgogliosi: all’esito positivo ha infatti contribuito in maniera determinante, oltre al soddisfacimento dei requisiti previsti dai primi tre criteri di valutazione – adeguatezza degli spazi e delle dotazioni strumentali, sostenibilità economico finanziaria e dimensione della domanda di formazione – il quarto criterio, cioè quello degli obiettivi di federazione/fusione con istituzioni statali o altre istituzioni oggetto di statizzazione.”: aggiunge il sindaco.

“Ciò dimostra – continua Michele de Pascale – che il percorso intrapreso dell’alleanza tre le due istituzioni in un Polo delle Arti, del quale è stata recentemente inaugurata la sede condivisa di piazza Kennedy, ha rappresentato una scelta vincente non solo perché sta consentendo e consentirà una sempre maggiore integrazione delle attività e delle iniziative delle due storiche istituzioni di alta formazione, in una feconda contaminazione fra arti, ma anche perché ha permesso di centrare in maniera più efficace il risultato della statizzazione. Una sinergia che ci consentirà di potenziare ulteriormente l’offerta formativa e culturale delle due istituzioni, favorendo e incrementando la presenza di studenti italiani e stranieri”.

“Questo risultato era uno degli obiettivi principali del mandato ed è il frutto di un impegno intenso e corale, non solo di questa amministrazione ma anche di quelle precedenti e di tutto il personale dell’Accademia e del Verdi, a partire dalle direttrici e dal presidente del Verdi, che ringrazio di cuore per aver continuato sempre a credere nel raggiungimento di un obiettivo importantissimo per tutta la comunità ravennate”: conclude il sindaco di Ravenna.

La  statizzazione non significherà solo garantire la presenza dello Stato dal punto di vista formale e giuridico, ma offrirà un’ulteriore qualificazione delle attività culturali dell’Accademia attraverso il perfezionamento dei programmi e dell’offerta formativa.