Raccolta differenziata, accordo gruppo Hera e McDonald’s per 30 ristoranti

0
94
firma accordo Hera - McDonalds

(Sesto Potere) – Rimini – 5 novembre 2019 – McDonald’s e il Gruppo Hera,  hanno firmato oggi a Ecomondo, in Fiera a Rimini,  un accordo per ridurre la quantità e migliorare la qualità della raccolta differenziata nei 30 ristoranti dell’insegna serviti dalla multiutility in Emilia-Romagna. Presenti: Alessandro Moscardi, Development Director di McDonald’s Italia e Stefano Venier, Amministratore Delegato del Gruppo Hera (nella foto).

firma accordo Hera – McDonalds

L’accordo, al via il 1 gennaio 2020, ha l’obiettivo di potenziare la raccolta differenziata dei rifiuti riciclabili come carta e organico, attuando un monitoraggio che valuti costantemente la quantità ma soprattutto la qualità dei rifiuti prodotti.

Il progetto avrà una durata di due anni e coinvolgerà 30 ristoranti in 14 comuni diversi, per una media di 45.000 clienti McDonald’s al giorno.

A Rimini il progetto riguarderà tutti e 3 i Ristoranti MacDonalds di Rimini (Flaminia, Le Befane, Popilia). Ed entro la fine del 2020 coinvolgerà gradualmente anche gli altri punti ristoro della Romagna: Cesena Cattaneo, Cesena Cervese, Savignano sul Rubicone, Faenza, Lugo, Ravenna Ipercoop, Ravenna via Trieste.

Per questo obiettivo, sarà introdotto un nuovo modello di contenitore per i rifiuti, studiato insieme a Hera, per aiutare i clienti a separare sempre meglio quanto rimane sul vassoio alla fine del pasto così da limitare al massimo errori di conferimento dei prodotti.

Fondamentale nel progetto saranno anche la sensibilizzazione e il coinvolgimento dei clienti, che saranno i destinatari di una campagna dedicata che troverà spazio sempre all’interno dei ristoranti.

Obiettivo? 100% di sostenibilità. Con questo accordo, Hera e McDonald’s puntano a “chiudere il cerchio” massimizzando le quantità di rifiuti avviati a riciclo. Un obiettivo che va di pari passo con altri obiettivi altrettanto

fiera di rimini meeting

importanti, come la riduzione dei quantitativi complessivi prodotti, in particolare di plastica.

Vanno in questa direzione anche altre iniziative sviluppate da McDonald’s, che a luglio 2019 ha intrapreso un percorso per la riduzione della plastica monouso. Questo prevede, nel corso dei prossimi mesi, la totale sostituzione dei pack in plastica. Oggi, ad esempio, la cannuccia per le bibite viene consegnata solo su richiesta, sono stati sostituiti alcuni packaging come quello per il McFlurry e per le insalate e sono state sostituite le posate.

Il Gruppo Hera ha aderito con entusiasmo alla proposta di collaborazione di McDonald’s sul progetto mettendo a fattore comune il know-how sul tema della gestione dei rifiuti e sulla comunicazione ambientale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here