Qualità della vita 2019, a Milano si vive meglio, classifica Sole24Ore: bene l’Emilia-Romagna

0
276
Milano

(Sesto Potere) – Roma – 16 dicembre 2019 – Milano, per il secondo anno consecutivo, è in testa alla classifica delle città dove si vive meglio secondo il Sole 24 Ore. Nell’edizione 2019 della statistica sulla “Qualità della vita” nel nostro Paese – una valutazione secondo  90 indicatori , la prima ne prese appena 36 – all’ultimo posto c’è Caltanissetta, maglia nera per la quarta volta nella storia dell’indice del quotidiano economico, che quest’anno compie il trentennale.

Milano

Fra i fattori positivi che proiettano il capoluogo lombardo nell’olimpo: l’aumento dei residenti che continua ininterrotto dal 2012, lo stile di vita sempre più verde, il consolidamento come “città smart”, la vasta offerta culturale , il rilancio delle periferie, la solidità imprenditoriale che offre lavoro e ricchezza. Note negative? La sicurezza e l’aumento dei reati denunciati.

Dopo Milano seguono ai primi posti: Bolzano, Trento ed Aosta. Nella top ten delle città più vivibili si piazzano: Trieste, Treviso, la provincia di Monza e Brianza, Verona, Venezia e Parma.

trento

All’opposto, nelle ultime posizioni soltanto località del Sud Italia: con Enna al 104° posto, Foggia al 105°, Crotone al 106° prima della già citata Caltanissetta.

Quanto ad una valutazione   su scala regionale, sul podio figurano: Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta e Friuli Venezia Giulia, seguite da: Veneto, Emilia Romagna – che cresce, soprattutto nella classifica della sezione «Affari e lavoro» e piazza nella parte alta della classifica anche: Bologna (14^), Rimini (17^), Modena (19^), Reggio (22^), Forlì-Cesena (25^), Ravenna (39^) Piacenza (44^) mentre Ferrara è 64^ – e dalla Lombardia.

Per contro, in fondo alla classifica del Sole 24 Ore, ci sono Sicilia e Calabria, rispettivamente ultima e penultima.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here