(Sesto Potere) – Cesena – 25 ottobre 2022 – Si apre con “La stanza dello scirocco” e si conclude con “Est – Dittatura last minute” di Antonio Pisu, girato anche nel centro storico di Cesena. È pronto per essere apprezzato e acquistato il nuovo calendario del Centro Cinema Città di Cesena che, grazie a 29 scatti eccellenti (20 dei quali inediti) dei fotografi di scena, mette al centro i paesaggi del cinema italiano.

Da tempo il Centro Cinema  presta attenzione al binomio cinema e paesaggio. Lo ha fatto a partire dal trittico di mostre di Viaggi in Italia. Set del cinema italiano, avviato  nel 2009 con il Festival di Venezia  e concluso nel 2011 con Annecy Cinéma Italien.  Un format che, nella versione antologica, ha toccato negli anni numerose città nel mondo (da Los Angeles a Nanchino,  da Mosca a Budapest, da Reims a Seoul) e che nella sue varianti è stata ospitata ultimamente a Lione nel 2019 (Set del cinema italiano) e a Bratislava nel 2021 (Italia: paesaggio, film e fotografia).

Questo calendario nasce su quella scia, offrendo scorci urbani  e paesaggistici, utilizzati come scenari dal cinema italiano nel corso di decenni, sia per capolavori che per film minori.

Un viaggio lungo la Penisola, tra località celebri e luoghi meno conosciuti, grazie alle foto  provenienti dai fondi del Centro Cinema, diverse delle quali presentate per la prima volta.

L’iniziativa nasce per valorizzare i fondi fotografici del Centro Cinema che ha un patrimonio di 600 mila immagini, tra negativi e stampe (soprattutto sul cinema italiano). Tra l’altro, anche in questo momento dell’anno c’è gran fermento al Centro Cinema: sono diverse le mostre in partenza per la Francia: “Tre fratelli di Francesco Rosi nelle foto di Sergio Strizzi” (Montpellier, Cinémed Festival Cinéma Méditerranéen 21 -29 otto), “Sguardi al femminile. Registe italiane del nuovo millennio” (Festival du Film Italien de Villerupt 28 ottobre – 13 novembre), “Uccellacci e uccellini di Pier Paolo Pasolini, foto di Divo Cavicchioli” (Quinzaine du cinéma italien de Chambery (6 – 29 novembre), “Paesaggi del cinema italiano”, mostra del calendario (Tolosa, Rencontres du cinéma italien). 

La mostra del calendario, integrata da foto a colori, sempre di paesaggi, verrà allestita in biblioteca da metà dicembre.

Il calendario è stato presentato dall’Assessore alla Cultura Carlo Verona e dal Direttore Scientifico della Biblioteca Malatestiana Paolo Zanfini e  sarà acquistabile a partire da oggi dal bookshop della Malatestiana al costo di 5 euro. Il calendario è a cura di Antonio Maraldi e la grafica e la stampa sono state affidate a Matteo Bosi per Il Papiro.

I promotori ingraziano  Antonio Avati, Pupi Avati, Franco Belomo, Alessandro canestrelli, Enrico “Chico” De Luigi, Umberto Montiroli, Angelo R. Turetta, Gianmaria Zanotti