Progetto Silk-Faw , Vecchi: “Reggio Emilia protagonista della motor valley”

0
161

(Sesto Potere) – Reggio Emilia – 4 maggio 2021 – “L’investimento industriale sull’auto elettrica promosso di Silk–Faw, si configura come uno dei più rilevanti nella storia della città e della provincia. Reggio Emilia – insieme a Modena, Bologna, Faenza e Parma – allarga in questo modo l’influenza dell’ecosistema della motor valley; arriva infatti un brand globale che posiziona nella filiera automotive del nostro territorio un nuovo protagonista in grado di allargare il mercato, la ricerca, lo sviluppo, le idee, l’export, generando grandi opportunità per le nostre aziende e occupazione qualificata, sia diretta che indotta”: a dirlo è il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi (nella foto in alto).

“L’investimento di Silk-Faw rappresenterà uno straordinario volano per l’intera economia reggiana, ed avrà ricadute importanti su molti settori, se sapremo fare sistema e approfittare dell’occasione. La nostra città entra dalla porta principale nel futuro dell’industria automotive. Silk-Faw produrrà a Reggio Emilia il suo prodotto di alta gamma: questo significa una forte caratterizzazione dell’investimento in termini di innovazione tecnologica (la frontiera
dell’industria),

Automotive Silk-Faw

un brand premium (vetture di lusso che competono nella più ambita nicchia di mercato) e sostenibilità (mobilità elettrica, con abbattimento delle emissioni di CO2) contribuendo alla sfida della green economy”: aggiunge il primo cittadino della città emiliana.

“Silk-Faw parte dal segmento premium del mercato per costruire un brand che darà a Reggio ciò che Ferrari, Dallara, Maserati, Lamborghini hanno già costruito per le città confinanti. Questo intervento porterà occupazione
specializzata, tecnologica, digitale; makers nati e cresciuti in Italia che – grazie a questo nuovo polo – si affacceranno al mercato globale con una nuova straordinaria opportunità. Sarà anche un riflettore acceso sulla città: ci aiuterà ad internazionalizzare una volta di più il nostro territorio a promuovere i prodotti reggiani, la nostra cultura, la nostra moda, il nostro stile di vita, le nostre eccellenze, la nostra capacità di includere, in un
mondo che sempre più chiede diversità”: afferma il sindaco Luca Vecchi.

“Questo investimento ha davvero il potenziale per cambiare il futuro di Reggio Emilia: ci sarà, da subito, nuova domanda di competenze specializzate. Silk-Faw cercherà “digital makers” e competenze professionali specialistiche; partiranno nuove collaborazioni con Muner e Unimore per il polo digitale, il territorio tutto – associazioni di categoria, organizzazioni sindacali, Camera di commercio – avrà l’occasione di dare il proprio contributo. Grazie a Jonathan Krane per aver creduto in questa sfida, al presidente della Regione Stefano Bonaccini, all’assessore regionale Vincenzo Colla, al vicesindaco Alex Pratissoli, ai tanti che assieme all’Amministrazione comunale hanno lavorato e lavoreranno per la riuscita di un progetto che proietta il nostro territorio in una nuova dimensione”: conclude il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi.