(Sesto Potere) – Forlì – 12 dicembre 2022 – Quando da un progetto di cooperazione internazionale nasce un’amicizia tra persone, istituzioni, paesi, i risultati diventano imprevedibili. E’ quanto successo con il progetto Forlì con il Libano “ForLibano” ricevuto alla fine di novembre a Roma dall’ambasciatrice libanese in Italia Mira Daher, che ha spalancato le porte dell’ambasciata a una delegazione di circa venti forlivesi, proprio come può fare con un’amica con chi attende con gioia.

Alla gita romana hanno aderito non solo rappresentanti di istituzioni, ma anche famiglie che hanno voluto portare la propria testimonianza e solidarietà all’evento di raccolta fondi per il Libano promosso dall’Associazione amica “Second Generation Aid” con sede in Roma a guida di alcuni medici della Capitale. Proprio grazie ai contatti costruiti da ForLibano, tale associazione è infatti riuscita ad estendere notevolmente la propria area di intervento nella Terra dei cedri. 

ForLibano quindi sempre più punto di riferimento, in Libano ma anche in Italia, mentre purtroppo peggiora progressivamente la già gravissima situazione libanese. Proseguono però i progetti finanziati dalla nostra comunità, così come la costruzione di rapporti tra scuole forlivesi e libanesi. A brevissimo il finanziamento di nuovi impianti solari e la spedizione di materiali di prima necessità. 

Proprio per non abbassare l’attenzione e lasciare sopire una tale ricchezza di risultati, convinti della necessità di proseguire l’impegno a sostegno del Libano in questo momento di gravissima emergenza, alcuni giorni fa è stato firmato l’accordo costitutivo del Comitato ForLibano, che ha visto tra i promotori istituzioni ma anche semplici cittadini, forlivesi e libanesi.

Per citarne alcuni: Accademia InArte, AVIS Forlì, Fondazione Buon Pastore – Caritas di Forlì, Centro di Solidarietà Forlì, Comitato per la lotta contro la fame nel mondo, Comune di Forlì, Lions Forlì host, No.Vi.Art (Arti per la non violenza) Forlì-Cesena, Unità pastorale San Martino in strada, Parrocchia di San Pio X. E’ un Comitato aperto a chiunque abbia tempo e voglia di dare il proprio contributo, e il cui obiettivo è coinvolgere il maggior numero di persone non per quello che possono dare ma per perché si è convinti che è moltissimo quello che possono riceverne.

Prossimo appuntamento sarà il Concerto di Natale Forlì Betlemme, che si terrà il 15 dicembre alle ore 21,00 nel Duomo di Forlì, dove verrà allestito un punto di raccolta fondi per il progetto ForLibano.

Per adesioni e informazioni è possibile contattare il progetto attraverso le pagine facebook ed instagram del Comitato ForLibano