(Sesto Potere) – Meldola – 23 giugno 2022 – Si è svolto nei giorni scorsi al teatro Dragoni di Meldola il secondo incontro dedicato al progetto “Città Romagna”, un’idea – l’ area unica metropolitana – su cui dibattono le forze politiche, amministrative, istituzionali, economiche e sociali di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini.

Presenti tra gli altri anche la vicesindaco di Meldola,  Jennifer Ruffilli, e l’assessore regionale al Lavoro Vincenzo Colla.

“Ringrazio tutti coloro che sono intervenuti all’iniziativa di Meldola, spendendo tempo e parole e facendoci capire che l’idea di Città Romagna è realtà e non solo un’utopia. Il clima su questo tema sta cambiando e di questo siamo soddisfatti. Da subito abbiamo detto che vogliamo lavorare per una Romagna più forte in una Regione più forte – né di Provincia Romagna e mai abbiamo parlato di Regione Romagna. Per questo il termine scelto e usato sin dal primo momento è “città”: le anime della Romagna come quartieri che hanno le proprie specificità e mettono in comune energie e intenti per superare confini geografici e steccati politici”: ha detto il   presidente di Confindustria Romagna, Roberto Bozzi.

“Città Romagna è un orizzonte, una prospettiva, un modo diverso per guardare alla Romagna. Ora è importante agire.
Abbiamo voluto offrire una riflessione e stimolare un confronto con l’obiettivo di un maggiore coordinamento per mettere a sistema voci, talenti, visioni del futuro, e continueremo a farlo nella convinzione che questa terra abbia delle potenzialità superiori di quelle espresse finora.  Raggiungeremo grandi risultati per lo sviluppo di tutto il territorio se tutti gli stakeholeders pubblici e privati saranno convinti e lavoreranno insieme”: ha concluso Roberto Bozzi.