(Sesto Potere) – Bologna – 24 gennaio 2022 – In accordo con i Medici di Medicina Generale, l’Azienda USL di Bologna ricorda i canali aziendali a disposizione di tutti i cittadini che abbiano riscontrato problematiche relative all’emissione del green pass, certificazione rilasciata dal Ministero della Salute sulla base dei dati forniti dalle Aziende sanitarie locali. 

In particolare, sul sito web dell’Azienda USL di Bologna al seguente link https://www.ausl.bologna.it/form/dsp/verifica-green-pass è possibile compilare un form qualora il cittadino sia stato vaccinato all’estero e/o non sia stato emesso alcun green pass a fronte dell’avvenuta vaccinazione anticovid, nel caso in cui siano stati registrati eventuali errori relativi ai dati anagrafici o alle date di esecuzione del tampone e/o vaccinazione anticovid.

E, infine, se la certificazione verde emessa dal Ministero della Salute non abbia tenuto conto della pregressa infezione da Sars-Cov2 e/o della sua guarigione.

Su questo fronte l’Azienda USL dall’inizio di quest’anno ha già sanato oltre 11mila casi riconducibili alle diverse tipologie di problemi.

Inoltre, al fine di prendere in carico con la maggiore tempestività possibile le casistiche di tutti i singoli cittadini che abbiano riscontrato problematiche correlate all’inizio e/o alla fine dell’isolamento o quarantena, a partire da oggi, lunedì 24 gennaio, i cittadini potranno utilizzare un form presente sul sito web dell’Azienda USL  attraverso cui potranno segnalare e caricare la documentazione relativa all’esecuzione di tamponi effettuati per poter procedere a sanare eventuali procedure non andate a buon fine.