Primo consolidamento del pendio intorno a Civitella di Romagna (Fc)

0
162

 (Sesto Potere) –  Civitella di Romagna (Fc) – 17 settembre 2021 – Si è conclusa la prima tranche di lavori per la mitigazione del rischio idrogeologico che interessa il paese di  Civitella di Romagna (Fc), piccolo borgo immerso nel verde delle colline dell’Appenino forlivese.

posizionamento reti in parete

L’intervento è stato finanziato dalla Regione con uno stanziamento di 200mila euro per consolidare l’abitato e ridurre le criticità ambientali, aggravate dalle ultime ondate di maltempo che hanno portato all’intensificarsi del degrado e al distacco di alcuni blocchi di rocce superficiali dal versante nord-ovest, al di sotto delle mura di cinta che circondano il borgo.

Le opere sono state progettate dal Servizio di Forlì-Cesena dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile.

Cosa è stato realizzato? I lavori, diretti dai tecnici dell’Agenzia regionale, hanno riguardato il rafforzamento del versante roccioso per contenere i detriti e gli eventuali blocchi di roccia che si dovessero distaccare, allo scopo di migliorare la stabilità superficiale della parete.

vista lavori finiti

L’intervento, preceduto dallo sfalcio della vegetazione ingombrante e dalla rimozione delle pietre instabili, è consistito nella posa di reti metalliche sul versante a rischio, oltre alla chiodatura della parete del pendio.

Per completare la messa in sicurezza dell’abitato è in previsione il consolidamento dei tratti delle mura che presentano le criticità maggiori. 

A questo proposito è in corso una campagna di sondaggi e approfondimenti tecnici. I lavori riprenderanno l’anno prossimo grazie a un ulteriore finanziamento di 220mila euro meso a disposizione dalla Regione.