(Sesto Potere) – Meldola – 31 dicembre 2021 – Mercoledì scorso è stato presentato alla cittadinanza il libro “Esculapio nella bufera”, diario di guerra del meldolese Giuseppe Antonelli, tenente farmacista al fronte nel conflitto 1915-18.
La serata, aperta dal Sindaco di Meldola Roberto Cavallucci, ha visto succedersi gli interventi di Tonino Simoncelli, nipote dell’autore, Alessandro Malossi, presidente dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Forlì-Cesena e di Francesco Billi, curatore dell’opera insieme a Sanzio Domeniconi.

piazza Orsini Meldola

Il libro, come evidenzia l’Assessore alla Cultura Michele Drudi, offre un inedito spaccato delle vicende della Grande guerra, vissute in prima persona da Giuseppe Antonelli nel suo servizio all’Ospedaletto da campo n.103 presentate dall’autore in una prospettiva priva di retorica e di filtri ideologici.
Dal racconto di Antonelli e dalle numerose e bellissime fotografie da lui realizzate, proiettate durante la serata, emerge una rappresentazione della guerra come esperienza estrema e contraddittoria, in cui è comunque fondamentale tenere fermi ogni giorno il senso di umanità, il dovere di aiutare e curare le vittime, la pietà verso tutti i caduti.

“Un grande ringraziamento va ai curatori dell’opera, alla famiglia Simoncelli che ha messo a disposizione il proprio archivio famigliare, e al Comune di Forlì unitamente all’Ordine dei Farmacisti ed a Forlifarma per aver promosso la pubblicazione di questa importante testimonianza del nostro passato. La serata è stata anche l’occasione per ringraziare tutti i farmacisti per l’importante ruolo che hanno in questo delicato momento di pandemia e per il grande e prezioso lavoro che hanno svolto e che svolgono al servizio di tutta la comunità”: si legge in una nota dell’amministrazione comunale.