Presentata la 1^ edizione di “Caterina di Forlì. Accento di Libertà 2021”

0
307

(Sesto Potere) – Forlì – 14 maggio 2021 – L’estate si riaccende con l’Arena Forlì Estate all’insegna della 1^ edizione del festival della città di Forlì, ispirato alla figura di Caterina Sforza: “Caterina di Forlì. Accento di Libertà 2021”. Un festival per ricominciare a vivere la città e offrire un format dinamico, contemporaneo e rivolto soprattutto ai giovani che possa inaugurare un nuovo appuntamento con la città e proporre la figura di Caterina come vero e proprio brand: ‘Caterina di Forlì’.

Melandri e Zattini

Dopo l’anteprima dello scorso settembre, attori, artisti e intellettuali di fama nazionale e realtà cittadine collaboreranno per realizzare il primo evento estivo che coinvolgerà diversi luoghi del centro storico.

Il festival è promosso dal Comune di Forlì – Assessorato alla Cultura e Turismo, prodotto dall’Agenzia di comunicazione EssereElite con la direzione artistica del poeta e scrittore forlivese Davide Rondoni.

Il programma si articolerà nelle serate del 3, 4 e 5 giugno, per poi proseguire in un dialogo con la città seguendo l’icona
di Caterina: donna intelligente e fiera, che è riuscita a essere simbolo di forza d’animo e bellezza femminile e soprattutto, donna libera. Ed è proprio la libertà il tema centrale della prima serata che inaugurerà ufficialmente l’Arena estiva San Domenico con la prima nazionale assoluta dello spettacolo “Chiamala ancora, chiamala sempre”, protagonista della quale sarà l’acclamato attore Alessio Boni interpreterà brani e poesie, con Quartetto d’archi dell’orchestra Maderna di Forlì.

Nella seconda serata, la travolgente carovana artistica BandaDante, Ambrogio Sparagna e l’Orchestra di musica popolare dell’Auditorium di Roma ripercorrerà il lungo viaggio di Dante attraverso il canto dei pastori, e il ritmo e la forza della musica popolare italiana. Un omaggio al Sommo Poeta in occasione del 700° anniversario della sua morte.

Rondoni e Melandri

La terza serata, dedicata al tema della bellezza, proporrà Caterina come modello di donna per moderne ‘Caterine’, in cui le forlivesi saranno chiamate a partecipare a ‘Le belle e le tigri’, Noi siamo Caterina una lettura corale in cui l’estro femminile si traduce in musica, poesia, fotografia. Aprirà la serata lo spettacolo contemporaneo Studio Caterina; a seguire le cantanti forlivesi: Elena Faggi, dopo la sua partecipazione a Sanremo, Matilde Montanari con i Bodam Project e la giovane interprete Costanza Ragazzini. Le appassionate note dell’Orchestra “Forlì Suona” accompagneranno la performance dell’atelier d’arte di Julieta Manassas. Infine un omaggio della città al grande fotografo di moda e del ritratto Giovanni Gastel, recentemente scomparso.

L’area esterna del San Giacomo ospiterà la ‘Piazza delle parole’: conversazioni, presentazioni di libri e incontri con gli autori e una decina di case editrici saranno presenti con i loro libri e pubblicazioni.
Fra gli ospiti anche Sergio Belardinelli, Diego Fusaro, Loris Zanatta, Omar Galliani, uno dei più grandi artisti viventi, chiamato ad esporre all’Oratorio San Sebastiano un volto contemporaneo di Caterina.

Palazzo Albertini, casa natale di Ludovico Albertini, speziale di fiducia di Caterina, ospiterà approfondimenti sui temi della botanica e dell’arte erboristica attraverso un’esposizione di erbari in vaso illustrati da Susanna Donati e, grazie alla collaborazione con la Biblioteca Comunale Saffi una di foto di tavole botaniche tratte dal manoscritto di Padre Cesare Majoli e libri e mostre di tele dipinte con alberi monumentali a cura dell’associazione Patriarchi della Natura. Non mancheranno altre curiosità: un intrattenimento alchemico di Eleonora Ghetti dell’erboristeria Demetra con tisane ed erbe essiccate, esperimenti odorosi con i profumi degli olii essenziali, ricette e laboratori artistici di ceramica con Francesca Leoni.

I bambini potranno partecipare ad eventi pensati su misura per loro: laboratori alla scoperta della botanica rinascimentale, tramite giochi ispirati dall’osservazione naturalistica e magia; iniziative legate all’arte del riciclo con la creazione di castelli rinascimentali; “viaggi” al tempo di Caterina attraverso storie e personaggi strambi a cura di Fantariciclando, Gianni Giunchi e Eddi Bisulli per Via Terrea.

Durante il festival sarà inoltre possibile visitare il giardino botanico-didattico la Cocla di via Andrelini, straordinariamente aperto per questa occasione dalle G.E.V, guide ecologiche volontarie grazie alla collaborazione con l’associazione l’Ortica.

Visite guidate animate, organizzate in collaborazione con le Guide Turistiche Abilitate di Confguide, il Drago Oscuro, Famaleonis, la Rosa dei venti e il centro italiano di Storytelling, condurranno il pubblico alla scoperta della Forlì di Caterina, rivivendo l’atmosfera del suo tempo grazie alla partecipazione speciale di un folto gruppo di figuranti professionisti.

Le parole del Sindaco Gian Luca Zattini: “la seconda edizione della rassegna estiva di musica, arte e spettacolo “Arena San Domenico Estate” non poteva inaugurare con un festival più bello. Dopo mesi di forzato silenzio, la cultura torna protagonista a Forlì nel migliore dei modi, con una rassegna dedicata all’icona di Caterina Sforza, signora della Romagna, e ai temi della contemporaneità a cui lei stessa rimanda. Un evento, quindi, al femminile. Forlì la omaggia con una carrellata di eventi dedicati a tutte le età, ragionati per divertire, coinvolgere e riflettere sul tema della libertà, diritto essenziale e inalienabile dell’uomo. Tre giorni di rappresentazioni, stand, laboratori e convegni distribuiti in tutto il centro storico, per mettere l’accento su Forlì e i forlivesi.”

“Dopo il successo inatteso ma straordinario dell’anteprima dello scorso anno, si torna ad alzare il sipario sulla rassegna estiva della nostra Arena San Domenico con la figura storica e misteriosa di Caterina Sforza, donna passionaria e di potere, amante delle belle arti e dei costumi, antesignana delle politiche di corte e dei suoi equilibri. Con una moltitudine di eventi, laboratori, presentazioni e rappresentazioni artistiche, distribuite in alcuni dei luoghi più belli del nostro centro storico, la 1^ edizione del festival della città di Forlì ambisce a far divertire, riflettere e coinvolgere la nostra vivace comunità, con un occhio di riguardo al pubblico più giovane nel nome della libertà e del suo valore” : commenta l’Assessore alla Cultura Valerio Melandri.

“Forlì, città con l’accento. Il festival nel nome di Caterina Sforza, antica e fiera Signora della città, le cui doti colpirono i suoi contemporanei e ancora oggi dopo secoli ci attraggono e ci fanno riflettere. È un evento raffinato e popolare, un appuntamento aperto a tutti, che fa della bellezza e del dialogo le sue caratteristiche principali. Un tema centrale: la libertà, bene supremo e anima della persona. Forlì per la sua storia recente e antica è il posto giusto per un festival che mette l’accento su questo tema, indagando come oggi sia possibile essere liberi. Un festival per chi vuole divertirsi ma anche pensare, imparare e amare la libertà e far sì che sia sempre vivo nella società e nella cultura questo imprescindibile bene primario”: dice il direttore artistico del festival, Davide Rondoni.

Il festival si articolerà in eventi pomeridiani e serali in presenza, in diversi luoghi nel cuore della città, l’ingresso ai vari appuntamenti è gratuito con prenotazione obbligatoria esclusivamente attraverso il sito www.festivalcaterinaforli.it.

In caso di maltempo gli incontri con autori e gli eventi serali previsti all’Arena San Domenico, saranno ospitati presso il foyer e il Teatro Diego Fabbri.
Gli appuntamenti del festival si svolgeranno nel rispetto delle misure sanitarie e di sicurezza previste dalle normative anti-Covid 19 del Governo, che prevedono il distanziamento tra i posti e i necessari dispositivi di protezione personale, per cui i posti sono limitati.

Il Festival è realizzato anche grazie al contributo di: Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, MPP Assicurazioni, CIAF Consorzio Idraulici artigiani forlivesi, Romagna Vending, Casta Professional Cooking Equipment e Avis Comunale Forlì. Per informazioni consultare il sito www.festivalcaterinaforli.it oppure scrivere all’indirizzo e-mail: info@festivalcaterinaforli.it.