Potenziati e integrati i controlli ai lidi ferraresi

0
237

(Sesto Potere) – Ferrara – 9 agosto 2020 – Nella giornata dell’8 agosto, il dispositivo di sicurezza per la stagione estiva, pianificato dal Questore di Ferrara, Capocasa, e disposti in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica sui lidi ferraresi, che vede da oltre un mese impegnati la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Polizia Municipale e la Polizia Provinciale, è stato integrato da equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna e, per la prima volta, dalle moto d’acqua provenienti dal Centro Nautico di La Spezia per sorvegliare il litorale e garantire maggior sicurezza ai bagnanti e ai natanti e per vigilare sul rispetto delle norme sulla navigazione, evitando, altresì, che imbarcazioni piccole e grandi si avvicinino troppo alla costa.

Ad integrare il dispositivo di sicurezza si era anche un elicottero del Reparto Volo della Polizia di Stato che ha sorvolato il litorale ferrarese per tutta la mattinata. L’attività di prevenzione sui lidi ferraresi ha, inoltre, visto impegnati anche i Poliziotti di Prossimità che, con le loro ‘city bike’ , hanno pattugliato le dune e le passeggiate che portano agli stabilimenti balneari.

I servizi svolti nella giornata di ieri sono stati finalizzati sia alla prevenzione dei furti, dei reati predatori in genere e di tutti quei comportamenti che offendono il decoro urbano e la tranquillità dei vacanzieri, che alla prossimità dei confronti dei cittadini.

Lungo la passeggiata di Porto Garibaldi, all’altezza del Bagno FLIP, è stato allestito uno stand della Polizia di Stato con la presenza di poliziotti che hanno svolto attività informativa sui compiti istituzionali e distribuito opuscoli contenenti preziosi consigli per prevenire i reati di truffa, segnalare le violenze di genere e i fenomeni di bullismo e cyberbullismo. Gli operatori del Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica, hanno illustrato ai cittadini le tecniche di rilevamento delle impronte ed altre attività di specifica competenza.

Inoltre, sempre ieri, è iniziato un percorso di partenariato tra la Polizia di Stato e la Croce Rossa Italiana che ha allestito un gazebo all’interno del quale gli operatori si sono dedicati ad illustrare manovre di disostruzione pediatrica, manovre salvavita con BLSD, misurazione dei parametri vitali come temperatura, pressione sanguigna e frequenza cardiaca e respiratoria e hanno distribuito brochure informative sui compiti della C.R.I.. Nello stand erano anche presenti gli Operatori Polivalenti Salvataggio in acqua (OPSA) che hanno illustrato la loro attività e un ambulanza 118 dedicata ai bambini.

I risultati dei controlli conseguiti sono stati: 76 persone identificate di cui 20 stranieri, 28 veicoli controllati , 3 esercizi pubblici e due violazione al codice della strada contestate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here