Post Covid, estate 2020: vacanze brevi e se possibile ripetute per gli italiani

0
445
famiglia in aeroporto

(Sesto Potere) – Roma – 14 luglio 2020 – Saranno vacanze brevi, di una settimana, con ricerca di occasioni di “fuga” nei weekend, per gli italiani in questa estate 2020, segnata dal Covid-19. La ricettività extralberghiera dominerà lo scenario turistico del nostro Paese.

vacanze in albergo

Con il 20% degli utenti di portali on line per la ricerca e gli annunci turistici che   ha già prenotato una vacanza e il 50% che la sta ancora cercando. E per chi conferma la volontà di andare in vacanza, sembra che invece ci siano pochi dubbi sul periodo.

L’estate, con i mesi centrali di luglio e agosto rimane il periodo preferito per il 75% in media degli utenti , mentre 1/3 del campione preferisce rinviare le proprie ferie ad un periodo meno affollato. E il 10% non andrà in vacanza.

Queste tendenze, in estrema sintesi, emergono in un’indagine sulle vacanze estive 2020 degli italiani realizzata da Feries, specializzata nella ricettività extralberghiera online.

La fotografia che ne esce, per una stagione anomala che si trova a fronteggiare la fase post emergenziale dovuta al Covid-19, mostra un trend positivo per la ricettività extralberghiera nel nostro Paese.

I risultati presentati fanno riferimento a tre rilevazioni consecutive (7 maggio, 20 maggio e 6 luglio) realizzate attraverso i siti gestiti da Feries: Agriturismo.it e CaseVacanza.it.

hotel portiere

Mentre a inizio maggio, complice il clima di incertezza e le restrizioni ancora presenti, la maggior parte del campione intervistato si diceva dubbioso e preferiva aspettare prima di prenotare la propria vacanza (rispettivamente 58% per Agriturismo.it e 54 % per CaseVacanza.it), nella recente rilevazione di inizio luglio, questa quota è scesa al 16% per gli utenti di Agriturismo.it e all’11% per CaseVacanza.it. Cresce di conseguenza la percentuale di chi ha già prenotato le proprie vacanze, raddoppiata per entrambi i siti rispetto a inizio maggio.

Interessante, inoltre, evidenziare che gli utenti sono molto attivi nella ricerca della propria soluzione extralberghiera, con una percentuale sopra il 50% degli utenti di entrambi i siti (nello specifico 52% Agriturismo.it e 54% CaseVacanza.it).

Il mare si conferma la vacanza preferita dagli italiani, in particolare è la scelta preferita da oltre 2/3 degli intervistati di CaseVacanza.it. Nell’indagine di luglio solo il 18% del campione dichiara di preferire una casa nell’entroterra (a fine maggio era quasi il doppio). Per i clienti di Agriturismo.it è invece un testa a testa tra mare ed entroterra, con una leggera predilezione per quest’ultimo (48% vs 45%).

Sia per Agriturismo.it sia per CaseVacanza.it, oltre la metà degli utenti sembra indirizzarsi verso soggiorni di una settimana. Contemporaneamente, i dati evidenziano come gli utenti di CaseVacanza.it siano attivi nella ricerca di soluzioni per il weekend, soluzione più che triplicata rispetto alle ricerche di maggio.

La tendenza di accorciare le vacanze, per eventualmente diluirle in più occasioni, sembra essere un’opzione che va consolidandosi per l’estate 2020. E quest’anno la pandemia ha rivisto le priorità nella ricerca dell’alloggio: normalmente le aspettative sono determinate dalla composizione e dalle esigenze del nucleo famigliare, quest’anno anche igiene e distanziamento vengono presi in considerazione tra i fattori logistici. E, in particolare, la disponibilità di spazi ad uso esclusivo sono evidenziati nei commenti degli utenti come un plus della ricettività extralberghiera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here