(Sesto Potere) – Cesena, 25 gennaio “L’area montana della valle del Borello soffre ma chi se ne occupa? Mi riferisco all’amministrazione di Mercato Saraceno e al grave problema irrisolto del ponte sul torrente Borello sulla strada Bora/ Piavola che collega quest’ultima frazione con la SP 29. Il ponte è stato demolito all’inizio del 2021. L’impegno della Giunta guidata da Monica Rossi era la sua ricostruzione in quattro mesi, prima dell’inverno. Al contrario i lavori sono fermi e i percorsi alternativi, se così si possono chiamare, praticamente inagibili con la brutta stagione. Famiglie e aziende agricole e commerciali della zona sono quindi ridotte alla disperazione per l’estrema difficoltà di movimento a cui sono costrette, anche per le più semplici e normali incombenze, come andare a scuola, a fare la spesa o in posta”:

così in una nota la consigliera provinciale Ombretta Farneti (lista ‘La Provincia di Forlì Cesena per la Romagna’) (nella foto in alto con Morrone).

Sul tema Ombretta Farneti ha rivolto un’interrogazione alla Giunta provinciale per sapere quali iniziative si intendano assumere, per quanto di competenza, per risolvere una situazione “divenuta insostenibile” dal punto di vista della mobilità e della sicurezza e per capire quale Ente sia competente sul “piccolo ponte obsoleto” ubicato sul percorso che unisce la strada ‘La Fiera’ alla S.P. 29.

Due interrogazioni analoghe e con ulteriori interrogativi sono state spedite al sindaco di Mercato Saraceno Monica Rossi e ai vertici dell’Unione dei Comuni della Valle Savio.

“Tutte amministrazioni a guida PD che sembrano totalmente scollegate dalla vita reale dei cittadini. La vicenda del ponte di Piavola sul torrente Borello, demolito e mai ricostruito nonostante le assicurazioni della Giunta mercatese, sta incidendo pesantemente sulla quotidianità di famiglie e aziende senza che nessun amministratore pubblico si assuma le responsabilità di quanto accaduto e si affretti a fornire soluzioni. Segno inequivocabile di scarso interesse per il territorio montano nonostante le promesse fatte dal sindaco Rossi e soprattutto dalla consigliera regionale Lia Montalti che due anni fa, in piena campagna elettorale, assicurò il suo interessamento per questo territorio. Montalti non si è più vista e Rossi non è in grado di dare risposte”: conclude la consigliera provinciale Ombretta Farneti.