(Sesto Potere) – Forlì, 5 febbraio. Semplificazione burocratica, incentivi e sgravi fiscali. Nei giorni scorsi l’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna ha approvato il Piano strategico per la Zona Logistica Semplificata (Zls), un provvedimento che, operativamente, consiste in una serie di azioni di semplificazione amministrativa e incentivazioni di carattere fiscale, doganale e finanziario per promuovere lo sviluppo del sistema produttivo e logistico territoriale e per attrarre nuove realtà produttive e nuovi investimenti.

“Nel perimetro di agevolazioni fiscali della Zona Logistica Semplificata vi rientrano, con grande soddisfazione, anche lo scalo merci di Villa Selva e la zona industriale di Coriano. Il nodo intermodale forlivese, per la sua collocazione geografica, il flusso di movimentazioni su ferro e le comprovate peculiarità di interscambio nell’approvvigionamento e spedizione di materiali rappresenta un punto di riferimento imprescindibile per lo sviluppo e la crescita non solo del porto di Ravenna, cuore pulsante della Zona Logistica Semplificata, ma di tutta la Romagna.”: scrive in una nota il consigliere regionale leghista Massimiliano Pompignoli.

scalo merci di villa selva

“Tra le 12 aree produttive identificate nel Piano secondo criteri di collegamento economico-funzionale con il contesto portuale, inoltre, spicca quella di Coriano, con il suo alto valore imprenditoriale e l’elevato indice di occupazione. Tra i settori delle principali imprese ricadenti nella zona industriale di Coriano rientrano quello agroalimentare e il settore di produzione di macchine ad uso agricolo”: aggiunge l’esponente leghista.

“La ZLS è una grandissima opportunità per le nostre imprese e il sistema della logistica” – conclude Pompignoli – “certamente, consegniamo a Roma un piano importante che tratta la movimentazione intermodale delle merci ma che, purtroppo, non affronta in maniera sufficientemente approfondita il tema delle risorse. Su questo aspetto, c’è ancora molto da lavorare. Lo sforzo economico di questa Regione, infatti, deve essere altrettanto importante per garantire l’efficacia e la funzionalità della Zls.”