Polstrada Rocca, La Bruna (Coraggio Italia): Chiusura era ed è unica soluzione accettabile

0
240
daniele la bruna

(Sesto Potere) – Forlì – 30 giugno 2021 – “Chiude la sezione di Polizia Stradale di Rocca San Casciano è un dispiacere sociale e territoriale, lo è sempre quando si perde una rappresentanza dell’istituzione sul territorio, ma va considerato anche a cosa serve quella rappresentanza. A Rocca San Casciano c’è la caserma dei Carabinieri che copre le esigenze di ogni tipo di polizia giudiziaria di controllo del territorio e anche della strada, la Polizia Stradale per essere adeguata alla sua funzione necessitava di un organico minimo di 15/20 agenti, considerando che la stessa città di Forlì dove c’è il comando provinciale ha un organico sotto quotato, tanto è che spesso manca la copertura per tutti i turni, è impensabile per tanto conservare una sottosezione inadeguata al suo servizio a causa di una forte mancanza d’organico”: ad affermarlo è Daniele La Bruna, esponente di Coraggio Italia.

polizia-stradale

La battaglia che tanti politici hanno fatto per salvare la sottosezione è stata vacua e inutile ma non solo, sono certo che loro ben sapevano che era solo un modo per apparire, perché tranne la Simona Vietina che ha toccato l’argomento in un varie circostanze, gli altri non hanno mai proposto e spinto affinché si rafforzasse l’organico, unico vero incentivo a salvare la caserma. E’ per questo che leggere lacrime di coccodrillo in merito all’argomento e vergognoso per chi le lacrime spande”: aggiunge La Bruna.

“Data la circostanza, con dolore si deve ammettere che la chiusura era ed è l’unica soluzione accettabile, per recuperare un organico modesto ma necessario nella sezione Provinciale di Forlì e per dare un taglio drastico a un costo di servizio esorbitante per un servizio purtroppo inesistente, in particolare per i motivi a cui tutti si collegano, il controllo della statale 67 da Castrocaro (FC) a Dicomano (FI)”: è la conclusione di Daniele La Bruna.