Polstrada Rocca. Comitato Civico SS67: “Ci attiveremo per chiedere riapertura”

0
122

(Sesto Potere) – Rocca San Casciano – 2 luglio 2021 – Il Comitato Civico SS67 alla vigilia del primo week end senza la Polstrada di Rocca San Casciano, che ha chiuso i battenti dopo 62 anni di onorato servizio (vedi foto in alto), cala la carta dei dati sull’attività svolta dagli uomini del Distaccamento nel biennio 2018-2019, in assetto normale pre covid.

La fonte è quella sindacale del Siulp (Sindacato italiano unitario dei lavoratori della Polizia), guidato a livello provinciale da Roberto Galeotti, e impegnato sin dall’inizio con anche gli altri sindacati e varie altre realtà tra cui l’Asaps di Giordano Biserni, nella mobilitazione per scongiurare la chiusura del presidio di Rocca.

Ecco i dati Siulp sul Distaccamento di Rocca nel 2018-2019: 1.618 servizi esterni svolti, 3.180 violazioni accertate, di cui circa 130 per guida in stato di ebbrezza per alcol o stupefacenti, circa 750 per guida senza cinture, circa 370 per eccesso si velocità; 174 le patenti ritirate; sono poi stati circa 800 gli interventi di soccorso prestato, circa 10.000 i veicoli controllati, e circa 11.700 le persone controllate. Va ricordato che l’organico in forza al Distaccamento era di cinque unità.

“Anche alla luce di questi dati – commentano i coordinatori del Comitato Civico SS67, Vincenzo Bongiorno, Alessandro Ferrini e Riccardo Ragazzini (qui nella foto) – con il tempo si vedrà bene quanto la sicurezza stradale diminuirà sul territorio e in particolare su un collegamento importante come la SS67. Come Comitato, allora, con chi vorrà starci chiederemo al Ministro dell’Interno e al Governo di turno che il Distaccamento sia riaperto. Ovviamente i giochi della recente chiusura sono fatti, ma la partita per chiederne la riapertura è tutta da giocare. Non ci assoceremo mai a sentimenti di rassegnazione, nella convinzione che il campo delle buone battaglie non si abbandona mai”.