Polizia Ferroviaria: 23 persone denunciate e 17 violazioni in Emilia Romagna

0
105
polizia ferroviaria

(Sesto Potere) – Bologna – 10 novembre 2020 – Presentato il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria dell’Emilia Romagna nella settimana appena trascorsa, che ha visto impegnati sull’intero territorio regionale centinaia di operatori , sia in uniforme che in abiti civili che hanno vigilato sulla sicurezza dei viaggiatori presenti nelle principali stazioni e a bordo dei treni.

I risultati vedono: 2.800 persone controllate, 23 denunciati, 17 violazioni amministrative elevate e 47 veicoli controllati.

polfer sede stazione

Le denunce sono relative a reati quali tentato furto, detenzione di sostanza stupefacente, false attestazioni sull’identità personale, rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale e violazione delle norme riguardanti il soggiorno degli stranieri in Italia.

Da segnalare anche i controlli straordinari in ambito ferroviario predisposti a livello nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria per il contrasto ai furti di rame , organizzati il 3 novembre scorso in occasione della quinta giornata denominata “Oro Rosso” per monitorare la situazione relativa ai furti di materiale ferroso, soprattutto rame.

In Emilia-Romagna sono stati oltre 40 i siti controllati, tra aziende che trattano la rottamazione dei metalli e depositi lungo la linea ferroviaria e su strada, mediante l’impiego di 52 operatori della Polizia Ferroviaria che hanno proceduto ad approfonditi accertamenti nei confronti di 70 persone.