Pieve di Cento (Bo) , nuovi appuntamenti per “Officina  Roversi”

(Sesto Potere) – Pieve di Cento (Bo) – 8 novembre 2019 – Prosegue il progetto “Officina  Roversi”, avviato dal Comune di Pieve di Cento nel 2017 per ricordare Roberto Roversi, grande poeta, saggista, autore teatrale e autore di canzoni. Questa edizione presenta due volumi appena stampati, un reading di suoi scritti e la prima  messa in scena assoluta di un suo testo per il teatro. Per riscoprirne ancora l’attualità e la forza.Il ricco programma di incontri si apre domenica 10 novembre alle 16.30 al Museo delle Storie di Pieve (Piazza della Rocca 1, Pieve di Cento) con il reading “Le descrizioni in atto”, il primo testo di Roversi autopubblicato in ciclostile letto integralmente in contemporanea su ogni piano del museo da Luca Malini, Piero Ferrari, Antonio Bagnoli.

A seguire venerdì 22 novembre alle 18 presso la Biblioteca Sala Borsa (Secondo piano, piazza Nettuno, Bologna) Matteo Totaro presenta il volume di Roberto Roversi “Epifonemi dell’agosto 1983 a Giulianova” (edizione Le Farfalle), a seguire la consegna di volumi in edizione limitata all’Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna.

Sabato 30 novembre alle 20.45 al Teatro Alice Zeppilli di Pieve di Cento e martedì 28 gennaio 2020 alle 21 ai Teatri di Vita (Via Emilia Ponente 485) a Bologna, andrà in scena “La macchia d’inchiostro” di Roberto Roversi, con la regia di Luca Malini. Scritto nel 1976, pubblicato nel 2006, il testo viene rappresentato per la prima volta.

Domenica 15 dicembre alle 17.30 al Teatro Alice Zeppilli (Piazza Andrea Costa 17) a Pieve di Cento, presentazione del libro di Graziano Campanini “Piccoli viaggi”, prefazione di Roberto Roversi. A cura del dott. Gianni Cavicchi. Dialogo su Roversi e i giovani autori, con Antonio Bagnoli.

Informazioni: Servizio Teatri Musei Attività espositive, Unione Reno Galliera, tel. 051 8904821

SitoRoberto Roversi

FacebookOfficina Roversi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *