Piacenza, caserma sequestrata e sei carabinieri arrestati: spaccio, arresti illegali, estorsione e tortura

0
350
jeep carabinieri

(Sesto Potere) – Piacenza – 22 luglio 2020 – Una caserma della Compagnia dei Carabinieri di Piacenza, quella di via Caccialupo, è stata posta dalla Procura della Repubblica di Piacenza sotto sequestro e sono stati emessi almeno dieci diverse ordinanze di custodia cautelare in carcere ed agli arresti domiciliari per almeno sei militari dell’Arma (5 arrestati e 1 ai domiciliari).

carabinieri

Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state emesse nei confronti di 12 soggetti, di cui 5 appartenenti all’Arma dei carabinieri mentre ai domiciliari sono finiti 5 persone, di cui 1 appartenente all’Arma.

Tra loro anche il comandante della stazione di Piacenza Levante.

L’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, invece, è scattato per 3 carabinieri e per 1 appartenente al Corpo e l’obbligo di dimora nella Provincia di Piacenza per un altro ufficiale dell’Arma, il comandante della compagnia di Piacenza.

procura piacenza

I reati contestati ai carabinieri coinvolti in questa inchiesta, condotta  dal neo procuratore della Repubblica, Grazia Pradella , commessi dal 2017 ad oggi, andrebbero dallo spaccio, all’estorsione, passando per la concessione di permessi falsi agli spacciatori durante il lockdown per consentire loro di rifornirsi di droga al Nord, fino agli arresti illegali e si ipotizza persino la tortura.

Solo un militare della caserma non è coinvolto in questa inchiesta. Mentre nei confronti degli indagati sono state già avviate le procedure amministrative.

I dettagli di questa indagine shock, affidata a Guardia di finanza e Polizia locale, sono stati resi noti in una conferenza stampa svoltasi alle 12 di oggi nella locale sede della Procura.
   

Il comandante provinciale  dei carabinieri di Piacenza Massimo Savo ha dichiarato: “Per noi è come un colpo al cuore” garantendo “totale disponibilità” a collaborare per fare piena luce sui fatti. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here