(Sesto Potere) – Bologna – 23 giugno 2022 – Un sostegno per le imprese che coltivano la pera dell’Emilia Romagna Igp arriva dalla Regione, lo prevede un bando, che intende rafforzare i percorsi di qualità e certificazione e che stanzia 600 mila euro a favore delle aziende agricole.

Gli aiuti, fino a un massimo di 150 euro per ettaro, compenseranno le spese sostenute dalle imprese agricole per l’accertamento del rispetto del disciplinare per la coltivazione della pera dell’Emilia Romagna Igp.

Il bando regionale è di 600mila euro e la domanda va presentata entro il 29 luglio, esclusivamente on-line, sulla piattaforma di Agrea.
Sono concessi in regime “de minimis” in base alla superficie iscritta al sistema di controllo della Igp alla data del 20 maggio 2022.
Tale scadenza si riferisce anche alle aziende già inserite nel sistema, che devono confermare la propria adesione per il 2022.

L’accesso al contributo è, comunque, vincolato alla coltivazione della pera dell’Emilia Romagna Igp su una superficie pari ad almeno 1,4 ettari.
L’importo massimo dell’aiuto non può superare i 5mila euro per azienda.

La domanda di sostegno deve essere presentata dal 1° giugno 2022 al 29 luglio 2022 esclusivamente on-line sulla piattaforma di Agrea.

 La Pera dell’Emilia-Romagna Igp è coltivata nelle province di Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Bologna e Ravenna con metodi di coltivazione a ridotto impatto ambientale.