(Sesto Potere) – Forlì – 29 giugno 2022 – Il Pd Forlivese scalda i motori con la nuova stagione delle Feste de L’Unità, che parte il 1° luglio e arriva all’11 settembre. Nella prima edizione senza grandi restrizioni, ma sempre nel pieno rispetto delle regole, oltre a numerose conferme, ci sono anche due ritorni, quello delle Feste di Villafranca e Borgo Sisa.

“Per noi le Feste de L’Unità sono un importantissimo momento di condivisione, di politica, di confronto, che rappresenta lo spirito del Partito Democratico che vogliamo: stare in mezzo alle persone, sentirci a casa, dialogare – afferma il segretario territoriale del PD forlivese Daniele Valbonesi (nella foto in alto) -. Non dobbiamo dimenticare che siamo ancora in tempi di emergenza: quella sanitaria, che speriamo ormai superata ma che ci deve servire da insegnamento per pensare la sanità del futuro; quella bellica, con la grave volontà russa di attaccare l’Ucraina e riportare in Europa un conflitto drammatico dalle conseguenze incalcolabili, prima per le vittime, ma anche per tutti noi e quella climatica che ci mostra anche in questi mesi quanto sia necessario cambiare per salvare il futuro su questa terra. Questi, assieme a quelli più prettamente locali, saranno i temi che porteremo nelle nostre Feste per confrontarci, discutere, ascoltare. Ci tengo a ricordare ogni anno, che le Feste de L’Unità non esisterebbero senza il lavoro dei nostri instancabili volontari, a cui va sempre il mio più sentito ringraziamento”.

Il programma politico, che è ancora in divenire, è già corposo: “Saranno con noi, tra gli altri, il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il segretario regionale del PD Luigi Tosiani, la presidente del gruppo Pd alla Camera, Debora Serracchiani, l’assessore regionale all’Agricoltura e all’Agroalimentare, Caccia e Pesca, Alessio Mammi, l’assessore regionale allo Sviluppo economico e Green economy, Lavoro, Formazione Vincenzo Colla, le senatrici del Pd Monica Cirinnà e Valeria Valente, la parlamentare Paola De Micheli, già ministra e i consiglieri regionali Lia Montalti e Massimo Bulbi. Stiamo aspettando la conferma del segretario nazionale Enrico Letta”, assicura Valbonesi.  

Intrattenimento musicale che va dal liscio al rock, spettacoli, stand gastronomici, iniziative politiche, spazio per i giovani, questi sono gli ingredienti immancabili.

La prima Festa è quella di Santa Sofia, che animerà il Parco fluviale “Giorgio Zanniboni” e la Sala Milleluci da venerdì 1 a domenica 3 luglio. Tutte le sere dalle 19:30 stand gastronomici con pizzeria e piadina fritta, non mancherà l’area bimbi con gonfiabili e attrazioni varie. Si potrà visitare la mostra fotografica a cura di Paolo Bresciani. Venerdì 1 luglio si parte con l’incontro, in collaborazione con l’Agorà democratica della montagna forlivese, su “La montagna: un problema o una risorsa?” al quale interverranno il segretario regionale del PD, Luigi Tosiani, il segretario territoriale del PD forlivese Daniele Valbonesi e il politologo e docente universitario Marco Valbruzzi. Sabato 2 luglio, dopo tanti anni torna a brillare la sala Milleluci con il liscio romagnolo della David Pacini Band. Domenica 3 la Festa si conclude con lo spettacolo per bambini affidato ai burattini di Massimiliano Venturi “Le avventure di Fagiolino e Sganapino”.

Torna poi la storica Festa del Forese a Villafranca, dal 12 al 18 luglio al Polisportivo Giulianini. Tutte le sere dalle 19 si potrà cenare al ristorante e dalle 21 spettacoli per tutti gusti, area piano bar con intrattenimento musicale, dj set e stand bar/gelateria. Ci sarà anche l’area giochi per bambini e ragazzi. Conferma per la Festa di San Martino in Strada, che si terrà dal 21 al 23 luglio nell’area della Polisportiva Sammartinese. Anche qui ci saranno i tradizionali stand gastronomici e in serata musica e spettacoli musicali e di danza. A cavallo tra luglio e agosto c’è il ritorno di un’altra storica Festa de L’Unità, quella di Borgo Sisa, che riparte, con la 41esima edizione, dal 29 luglio al 7 agosto nell’Area campo sportivo di Borgo Sisa. Anche qui tra i protagonisti ci sono la cucina, con gli stand gastronomici aperti dalle 19 e la musica, dal liscio, al rock alle cover. Non poteva poi mancare il classico appuntamento a Castrocaro terme, dal 16 al 25 agosto, nell’area mercatale. A cena si potranno gustare specialità romagnole e pesce e accanto agli spettacoli musicali e alla Festa dei giovani ci saranno l’area lounge bar e gonfiabili. Una garanzia anche l’appuntamento alla Pescaccia, dal 24 al 31 agosto, nell’area parcheggio di via Sintella. Tutte le sere stand gastronomici e intrattenimento tra spettacoli, comici, dialettali e tanta musica.

Proseguono gli appuntamenti a settembre: dal 2 al 6 è la volta della Festa de L’unità di Forlimpopoli, che torna in piazza Garibaldi, con stand gastronomici tutte le sere e ovviamente musica e spettacoli. Il 2 e 3 settembre ci si sposterà a Meldola, nello spazio del Circolo di San Colombano, dove per cena si potrà gustare menù di pizza o griglia e poi assistere a performance musicali. Il programma estivo si chiude con la Festa a Cava-Villanova, dall’8 all’11 settembre, nell’Area Verde L.Bertozzi. I piatti della tradizione romagnola e vegetariani caratterizzeranno la cena e poi spettacoli danzanti e musicali e commedia dialettale.