(Sesto Potere) – Parma, 15 dicembre 2022 – Nel corso di un controllo fisico su una partita di profumi effettuato da funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli Ufficio di Parma, sono state rinvenute 2.400 confezioni di profumi provenienti da una nota multinazionale statunitense, riportanti una doppia indicazione di origine, Italia e Turchia.

In particolare, è stato riscontrato che sia sulle scatole che sui prodotti era riportata l’origine Turchia seguita poco sotto dall’indicazione di origine Italia. Inoltre, dall’esame dei documenti ulteriori richiesti all’operatore, è emerso che l’intera partita è risultata prodotta in Turchia.

Pertanto, configurandosi la falsa indicazione di origine (made in Italy), i funzionari hanno effettuato il sequestro della merce e provveduto a inoltrare alla Procura di Parma denuncia penale ai sensi dell’art. 517 c.p. a carico di un primario importatore nazionale di marchi di prestigio registrati.

Il sequestro della merce è stato convalidato dal GIP competente presso il Tribunale di Parma.
L’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli è impegnata quotidianamente ad assicurare la tutela del consumatore, a contrastare i fenomeni distorsivi del mercato e a garantire la tutela del Made in Italy.