Parma, controlli contro spaccio di droga, arrestato un nigeriano

0
216

(Sesto Potere) – Parma – 7 luglio 2020 – La Polizia di Stato della Questura di Parma si muove in modo coordinato nel contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Da una parte, solo nell’ultima settimana, sono stati svolti 3 servizi di controllo straordinario del territorio, con l’impiego di oltre 12 pattuglie, dedicati proprio al contrasto dello spaccio su strada, con presidi fissi e dinamici nel quartiere S. Leonardo e nell’Oltretorrente.

Contestualmente, dopo aver analizzato le figure, anche di maggior spicco, che operano su strada, il tutto viene approfondito dagli uffici investigativi della Polizia di Stato.

La Squadra mobile, nell’ambito dei servizi investigativi ha condotto un’importante operazione, che ha condotto all’arresto di uno spacciatore operante nel quartiere dell’oltretorrente. Si tratta di un nigeriano di anni 31 disoccupato e già gravato da precedenti di polizia, individuato come uno degli spacciatori che si aggirano nella zona di via Dei Mille.

Gli agenti della sezione Antidroga, dopo una costante e frequente attività investigativa, costituita da servizi di appostamento e pedinamento, notavano l’uomo mentre, giunto nei pressi dell’abitazione di via Ognibene, accedeva al locale cantine; qui occultava degli involucri di notevoli dimensioni tra i tubi dello scarico dell’acqua.

Lo straniero veniva immediatamente bloccato e, all’atto del controllo, gli agenti della sezione antidroga, potevano riscontare che gli involucri poco prima depositati dal soggetto fermato, erano due calzini di colore nero contenenti complessivamente 140 grammi di sostanza stupefacente, sia del tipo cocaina che eroina già suddivisa in numerose dosi pronte allo smercio. Oltre alla sostanza stupefacente, sempre nel medesimo nascondiglio, si rinvenivano anche due bilancini di precisione.

La successiva perquisizione effettuata nell’abitazione in uso al cittadino nigeriano consentiva di rinvenire altresì la somma in denaro contante di euro 1.960,00 composta da banconote di vario taglio nonché materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi di sostanza stupefacente.  

Dopo le formalità di rito su disposizione del Pubblico Ministero di Turno, Umberto Ausiello, l’uomo veniva trattenuto presso i locali della Questura in attesa del giudizio direttissimo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here