Parma, 150 tamponi al giorno e chiusura padiglione Covid

0
265

(Sesto Potere) – Parma – 4 maggio 2020 – L’Ausl di Parma comunica che alla data del 30 aprile hanno raggiunto quota 150 al giorno i tamponi effettuati a domicilio, nel territorio di Parma e provincia. 

Ogni giorno, festivi inclusi, i tamponi nelle abitazioni sono assicurati da Unità mobili formate da infermieri specializzati dell’Azienda Usl e dal Nucleo Anti Sofisticazione e Sanità (NAS) del Comando provinciale Carabinieri di Parma.

Il test direttamente a casa, si rende necessario per gli anziani e per tutti coloro che, per vari motivi, non possono sottoporsi al tampone dalla propria auto in una delle cinque postazioni “drive-through” operative sul territorio provinciale, tra cui l’ultima in città attiva dal 29 aprile  all’interno del Campus universitario.

Le Unità dei tamponi a domicilio effettuano gli accessi  nelle abitazioni per eseguire i test sulla base delle segnalazioni ricevute dal Servizio igiene e sanità pubblica, per certificare l’effettiva guarigione (con un doppio test a distanza di almeno 24 ore), o per verificare l’eventuale positività al virus.

Altra notizia che interessa la sanità di Parma: è stato chiuso il padiglione 26 dell’ospedale di Parma, quello dedicato alla cura di pazienti Covid.

Il provvedimento motivato dalla situazione di minor impatto sanitario è stato salutato da medici, infermieri e operatori sanitari con un video emozionante poi condiviso dal sindaco Pizzarotti e commentato in foto (vedi a lato) dal governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here