Ospedali privati, Aiop Emilia-Romagna: eletti i vertici per il 2021-2023

0
257

(Sesto Potere) – Bologna – 22 aprile 2021 – Eletto il nuovo Direttivo regionale AIOP (Associazione Italiana Ospedalità Privata) Emilia-Romagna per il triennio 2021-2023 nel corso di una partecipata assemblea ordinaria annuale svoltasi ieri mattina al Carlton Hotel di Bologna.

“Scende in campo” per l’Associazione regionale dell’ospedalità privata accreditata una nuova formazione così composta: il presidente è Luciano Natali, vicepresidenti sono Averardo Orta (già presidente per il 4° mandato di AIOP Bologna), Paolo Toselli Valentina Valentini. Il quarto membro del Consiglio Nazionale AIOP, insieme a Natali, Orta e Toselli è stato eletto Marco Centenari (nella foto in alto, ndr)

Sala gremita, nel rispetto del distanziamento e di tutte le norme di sicurezza, con la partecipazione di un solo rappresentante per ciascuna associata AIOP ER. Il totale è di 54 partecipanti. Tra i presenti anche gli imprenditori Riccardo Ferrari e Giulia Mantovani da poco eletti presidente e vicepresidente di AIOP Giovani Emilia-Romagna.

Luciano Natali

Dopo le relazioni del presidente uscente AIOP ER Bruno Biagi e l’approvazione da parte dell’Assemblea dei bilanci Consuntivo 2020 e Preventivo 2021 arriva il momento della proclamazione del nuovo “timoniere”: Luciano Natali, dirigente dell’Ospedale Salus di Ferrara, classe 1953, in Romagna ha contribuito alla crescita di nuove e moderne strutture Sociosanitarie, condividendo in questi anni i lavori del Direttivo AIOP Regionale.

“Ė stato un voto impegnativo dovuto anche a questo momento difficile e a tutte le problematiche che gli ospedali stanno vivendo” – dichiara Natali. C’è però la necessità di guardare avanti e andare oltre l’emergenza; questa elezione è un atto di responsabilità che sento già sulle spalle e insieme alla nuova squadra cercheremo soluzioni che diano beneficio alla categoria ma soprattutto risposte ai bisogni di cura e assistenza dei cittadini. Le nostre strutture continuano ad essere molto impegnate a Bologna e in tutta la Regione per contribuire ad estirpare l’epidemia. Al contempo ci impegneremo per offrire un contributo al cambiamento della sanità, avendo cura di rappresentare bene tutte le strutture, comprese quelle di dimensioni più piccole.

Per rispondere alle sfide del “dopo Covid” punteremo su Telemedicina e su tutte le evoluzioni tecnologiche, avendo cura di sviluppare un’assistenza domiciliare integrata al territorio. AIOP si proporrà come anello di congiunzione tra le strutture, le istituzioni e i cittadini, sempre con la regia del Pubblico, al quale saremo sempre più integrati”: conclude Luciano Natali.

Queste invece le parole del presidente uscente Bruno Biagi, al termine dei due mandati: “Concludo questa esperienza come presidente regionale di AIOP sapendo di aver messo grande impegno e aver raggiunto risultati decisivi per il comparto sanitario, frutto di un lavoro di squadra e grazie ai diversi accordi siglati con le istituzioni, come quello con la Regione Emilia-Romagna per la gestione tecnico amministrativa di questa emergenza. Ho avuto l’onore di servire l’associazione regionale, l’assemblea oggi ha deciso di cambiare pagina ed io non posso che rivolgere i migliori auguri al neo Presidente e alla sua nuova squadra che saprà portare avanti idee innovative per il futuro del comparto”.