Oscar di Bilancio 2020: da Poste a Generali, ecco i vincitori del 2020

0
506

(Sesto Potere) – Milano – 30 novembre 2020 – Una premiazione davvero “speciale” quella dell’Oscar di Bilancio 2020 che si è svolta in diretta streaming giovedì 26 novembre. L’evento, coordinato da Luca Testoni, Direttore di ETicaNews, oltre a premiare i vincitori della 56esima edizione, è stato anche l’occasione per una visione di scenario globale, grazie ai contributi di due personaggi di rilievo: Jesus López Zaballos, presidente EFFAS – European Federation of Financial Analysts Societies e Chiara Del Prete, presidente EFRAG – European Financial Reporting Advisory Group.

borsa italiana

La visione internazionale – Per Jesus López Zaballos, il cambiamento legato all’integrazione di criteri extra finanziari nella finanza tradizionale è stato molto rapido e oggi sono sempre di più gli investitori che si pongono domande sulle organizzazioni nelle quali investono, chiedendosi se sono stati rispettati gli obiettivi di sostenibilità.  La realtà è che oggi chi investe in modo sostenibile, e lo fa in modo trasparente, sarà più competitivo. Chiara Del Prete ha voluto invece sottolineare il passaggio in atto dal concetto di contabilità a quello di comunicazione finanziaria. Tra le novità, una maggiore interconnessione tra informativa finanziaria e non finanziaria, lo spostamento di attenzione dalla performance alla responsabilità, il cambiamento prodotto dall’impatto della tecnologia sull’attività di reporting. E sono moltissime – ha aggiunto – le iniziative di politica pubblica europea in corso che premono per efficientare il sistema informativo legato alla sostenibilità.

L’Oscar di Bilancio – Contribuire alla diffusione della cultura della buona comunicazione e della trasparenza è forse il più importante degli obiettivi che FERPI si pone con l’OSCAR DI BILANCIO, che annualmente premia le aziende più virtuose nell’attività di reporting e nella cura dei rapporti con gli stakeholders. Il Comitato promotore vede, accanto a FERPI, Borsa Italiana e Università Bocconi, mentre altre realtà hanno collaborato alla realizzazione dell’edizione 2020 dell’evento, quest’anno giocoforza previsto online, a diverso titolo. Dalle associazioni partner – AIIA, ANCI, ANDAF, ANIMA PER IL SOCIALE NEI VALORI D’IMPRESA, CSR MANAGER NETWORK, GBS, FONDAZIONE OIBR, FONDAZIONE SODALITAS, NEDCOMMUNITY e ODCEC (Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Milano) – ai Corporate Partner – L’Eco della Stampa, Secursat e Arti Grafiche Boccia – fino al Gift Partner, Genuina.

Trend – Assodato che il bilancio ha un valore sempre maggiore per tutte le organizzazioni, testimoniato dal numero crescente delle imprese candidate al Premio – quest’anno 287 – in molte rendicontazioni è evidenziata la mappatura degli stakeholder e segnalato il loro coinvolgimento nell’ascolto, nel dialogo e nella definizione delle strategie dell’organizzazione. Si registra un impegno a migliorare ulteriormente la disclosure e la qualità delle informazioni fornite. Crescono, nei bilanci, i riferimenti all’Agenda 2030 come chiave di lettura dell’attività dell’organizzazione, a dimostrazione di come è aumentato l’impegno delle imprese in ambito sociale e ambientale. Valori premiati, e che a loro volta premiano, anche economicamente, le aziende che li mettono in atto.

UniBocconi

La Cerimonia – In apertura gli interventi del Comitato Promotore, con Giammario Verona, Rettore Università Bocconi e Presidente Giuria dell’Oscar, Andrea Sironi, Presidente Borsa Italiana, Rossella Sobrero, Presidente FERPI. Le Istituzioni erano presenti con Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, Fabrizio Sala, Vicepresidente Regione Lombardia. In questa edizione – ha commentato Rossella Sobrero – abbiamo notato un’attenzione ancora maggiore, rispetto alla precedente, alla comunicazione: in molti bilanci è stato utilizzato un linguaggio semplice e chiaro, infografiche e immagini hanno supportano i numeri e, in generale, si è registrato un maggior utilizzo della comunicazione digitale con un equilibrio tra la necessaria di essere analitici e l’importanza di proporre informazioni di sintesi”.

I Vincitori – In questa edizione sono assegnati Premi in 7 Categorie – tra cui, novità di quest’anno, quella riservata ai bilanci presentati dagli Enti Locali – e 3 Premi Speciali. 

Questi i Vincitori:

Grandi imprese FTSE MIB: Poste Italiane
Medie e piccole imprese quotate: Fincantieri
Imprese finanziarie quotate: Assicurazioni Generali
Imprese ed enti finanziari non quotati: Banca Etica
Fondazioni erogatrici: Fondazione Cariparo
Imprese sociali e associazioni non profit: Save the children Italia
Enti locali: Comune di Peschiera Borromeo (nella terna c’erano anche Cesena e Lecco) 
Oscar per la comunicazione: CirFood, SocCoop di Ristorazione fondata a Reggio Emilia 
Oscar per l’Integrated Reporting: Comune di Sasso Marconi (Bo)
Oscar per la DNF (Dichiarazione Non Finanziaria): Gruppo Eni