Open day vaccinazioni Bologna: ammessi errori, ma “la campagna funziona”

0
186
l'assessore donini

(Sesto Potere) – Bologna – 8 giugno 2021 – “Quello del 2 giugno è stato il primo esperimento di un evento cosiddetto open (non credo ce ne saranno altri). Non avevamo previsto una tale affluenza, ci eravamo organizzati con eliminacode, distribuendo dei numeri ai presenti, va anche detto che il flusso è stato comunque regolare durante tutta la giornata e ci sono stati problemi solo all’apertura (non erano attesi arrivi anche nella notte)”.

Il direttore generale dell’Ausl di Bologna, Paolo Bordon, è intervenuto nell’audizione in commissione regionale Politiche per la salute e politiche sociali, presieduta da Ottavia Soncini, sull’open day vaccinale del 2 giugno scorso nell’hub della fiera di Bologna (con quasi 3mila vaccini somministrati).

Paolo Bordon

Bordon ha poi spiegato che “l’Emilia-Romagna è costantemente sopra la media nazionale per persone vaccinate, con in testa l’Ausl di Bologna (oltre il 46 per cento dei cittadini ha già ricevuto la prima dose)”.

In commissione è poi intervenuto l’assessore alla Sanità e welfare del Comune di Bologna, Giuliano Barigazzi, che ha ribadito come “il 2 giugno ci siano stati problemi organizzativi, forse è stata sottovalutata la portata dell’evento in ragione della capacità attrattiva del vaccino proposto”. Ha comunque rilevato che “quello della giornata del 2 resta comunque un episodio isolato”, rimarcando che “la campagna vaccinale bolognese sta andando avanti senza intoppi”. L’assessore Barigazzi ha poi riferito “che analoghi futuri eventi necessiteranno di prenotazione”.

“Mi sento di reiterare un sentimento di scuse e due sentimenti di gratitudine: scuse per i disagi non per conto dell’Ausl di Bologna ma insieme all’Ausl, anche se è stato fatto un tentativo, generoso, di aumentare le vaccinazioni; i grazie vanno invece alla stessa Ausl per il numero dei vaccini somministrati in poche ore (l’obiettivo è stato quasi triplicato) e a tutti coloro che hanno gestito una situazione che sarebbe potuta degenerare, in quanto i problemi sono stati affrontati e risolti”, è poi intervenuto l’assessore regionale, Raffaele Donini (nella foto in alto, ndr).

Un episodio, ha poi rimarcato Donini, “che comunque non vanifica il duro lavoro portato avanti in questi mesi (la campagna vaccinale funziona), lunedì prossimo saremo in zona bianca, in ogni caso questa modalità per l’erogazione dei vaccini non verrà più applicata”. L’Emilia-Romagna, ha concluso Donini, “sta vaccinando tanto e in maniera appropriata”.

Sono poi intervenuti diversi consiglieri regionali.