Nuovo vertice Consorzio di Bonifica Romagna. Petri: “Importante ruolo Fratelli d’Italia in questo risultato storico”

0
257
petri e meloni

(Sesto Potere) – Cesena – 12 febbraio 2021 – Nuovo consiglio di amministrazione del Consorzio di Bonifica della Romagna, l’organismo che comprende complessivamente 61 comuni: 58 in Emilia Romagna e 3 in Toscana. Il nuovo presidente è Stefano Francia, 32 anni, imprenditore agricolo di Ravenna, presidente Nazionale Agia-Cia, presidente di Condifesa Ravenna e componente dei Cda di CAC Cooperativa Agricola Cesenate e SOPRED Soc. Coop. Agricola.

Dalle votazioni, svoltesi nei giorni scorsi, il centrodestra è riuscito ad eleggere ben 2 sindaci su 3, ovvero: il sindaco di Rocca San Casciano (FC), Pier Luigi Lotti , il più votato in assoluto, e il sindaco di Morciano (RN), Giorgio Ciotti. Terzo e unico eletto di centrosinistra il vice Sindaco PD di Sant’Arcangelo di Romagna (RN), Filippo Sacchetti.

il neo presidente Stefano Francia

Si tratta di un risultato storico, visto che in passato i rappresentanti dei Comuni nel cda del Consorzio erano espressione del PD: un assessore del Comune di Ravenna, un sindaco del riminese e di un altro della montagna forlivese o cesenate.

“Per la prima volta il centrodestra ha eletto ben due sindaci su tre nel Consorzio di Bonifica, e restano  a bocca asciutta il PD ravennate e forlìvese-cesenate che non sono riusciti a far eleggere un proprio rappresentante,  risultando clamorosamente sconfitti l’assessore di Ravenna Federica Del Conte e il sindaco di Modigliana (FC) Jader Dardi, probabilmente vittime delle faide politiche interne al Pd romagnolo e soprattutto tra quello forlivese e cesenate. Mentre, per contro, a dimostrare l’unità del centrodestra, è risultato determinante il voto del sindaco di Brisighella , Comune ravennate per la prima volta amministrato dal centrodestra”: commenta in una nota il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia di Forlì-Cesena, Roberto Petri, nella foto in alto con Giorgia Meloni.

il sindaco di Rocca San Casciano (FC), Pier Luigi Lotti

“E’ un importante risultato per il centrodestra che dopo la vittoria in molti Comuni grandi e piccoli dell’Emilia-Romagna, per primo Forlì, dimostra di raccogliere i frutti del buon governo anche in Enti di diritto amministrativo come il Consorzio di Bonifica, che sarà chiamato a  programmare, progettare e realizzare grandi opere pubbliche in un territorio vasto dalla Romagna alla Toscana passando per i Comuni riminesi che provenivano dalle Marche. Ringraziamo, dunque, il sindaco di Forlì, Zattini , per il segno che ha impresso a questa svolta, al sapiente lavoro di coordinamento dei sindaci svolto dal già consigliere Regionale ed esponente di Fratelli d’Italia Luca Bartolini. E nell’augurare ‘buon lavoro’ ai nostri sindaci eletti ed al neoeletto Comitato amministrativo del nuovo Consorzio di Bonifica, sottolineiamo l’importanza per il centrodestra di presentarsi compatto e ben coordinato agli appuntamenti che contano nello scardinare, tassello dopo tassello, il monocolore PD in Romagna , ottenendo – come in questo caso – risultati eclatanti in una logica di salutare politica dell’alternanza”: conclude la nota del coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia di Forlì-Cesena, Roberto Petri.