Nuovo Ponte della Navetta,sindaco Pizzarotti chiede certezze su apertura

0
130

(Sesto Potere) – Parma – 7 ottobre 2020 – Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, e l’assessore ai Lavori Pubblici, Michele Alinovi, chiedono certezze circa i tempi di apertura del nuovo ponte della Navetta a 6 anni dall’alluvione del torrente Baganza, e ad oltre un anno dalla posa dell’impalcato del ponte stesso.  

E lo fanno scrivendo alle autorità competenti , in questo caso il Provveditorato alle Opere Pubbliche di Bologna, e, per conoscenza, anche al Presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ed alla Ministra delle Infrastrutture, Paola De Michele. 

Nessuna vena polemica – da parte dell’amministrazione comunale – ma la volontà di denunciare una situazione divenuta insostenibile, nel corso del tempo, e per fornire i dovuti ragguagli agli interrogativi che tutta la città si pone.  

E Alinovi dichiara: “Abbiamo chiesto al Provveditorato alle Opere Pubbliche di Bologna, che sta realizzando, per conto del Ministero delle Infrastrutture, in accordo con Regione e Comune, il ponte, di darci tempi certi in merito all’apertura dell’infrastruttura, visto che, a fronte dei ritardi accumulati, la situazione non è più plausibile, anche nei confronti dei cittadini di Parma che, legittimamente, ne reclamano l’inaugurazione e noi con loro. Non si comprende, infatti, come questa opera, a un anno dal varo, sia ancora chiusa. La lettera non vuole, dal nostro punto di vista, avere un tono polemico ma chiede semplicemente chiarezza su un tema che è caro a tutti noi”.