Nuovi parcheggi rosa Meldola

(Sesto Potere) – Meldola- 5 settembre 2019 – La Giunta Comunale, nell’ambito di una politica di sostegno alla famiglia ha deliberato l’istituzione nel territorio del Comune di Meldola di ulteriori spazi di sosta “rosa” dedicati agli autoveicoli di donne in stato di gravidanza e persone che trasportano prole in tenera età. 

Gli stalli sono riconoscibili da apposita segnaletica  verticale ed orizzontale rosa, regolamentati da disco orario e sono stati creati in prossimità di aree ritenute sensibili: viale della Repubblica, nel parcheggio tra il civico 2 ed il civico 4 funzionalmente all’asilo nido Il Pulcino, area di sosta di via Trieste a fianco dell’edificio postale e in via P. Maroncelli fronte civico 6 onde favorire la fruizione dei servizi ubicati nel centro della città.
Questa iniziativa va nella direzione di creare un parcheggio di cortesia che possa facilitare la mobilità delle donne in gravidanza e di tutti coloro che si occupano della cura di bimbi piccoli, creando le basi per una città sempre più vivibile e a misura di bambino, nell’ambito di una politica di miglioramento delle pari opportunità in senso lato e della qualità della vita. Sottolinea il Vice Sindaco Ruffilli “ci siamo attivati immediatamente dopo avere ricevuto diverse segnalazioni di disagio da parte di genitori e attraverso un percorso condiviso con Filippo Santolini, Assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità, siamo riusciti a dare una risposta veloce e concreta ad un bisogno emerso, tenendo in considerazione le varie esigenze di mobilità cittadina ed i punti sensibili”.
L’Amministrazione Comunale crede fermamente che il parcheggio rosa sia un segno di civiltà e un notevole aiuto per molte mamme e per tutti coloro che si occupano di bimbi, consci delle difficoltà quotidiane che riguardano il trasporto di un neonato, la prolungata ricerca di parcheggio, le manovre di posteggio, la ricerca di parcometri, le operazioni di carico e scarico di passeggini e altre situazioni simili, soprattutto in un contesto di conciliazione dei ritmi familiari e lavorativi.
Conclude il Sindaco Cavallucci “L’iniziativa vuole essere un gesto simbolico di attenzione e sensibilità nei confronti dei bisogni delle famiglie, riconoscendo la natalità come valore sociale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *