(Sesto Potere) – Forlì – 24 giugno 2022 – Il PD forlivese accoglie con grande soddisfazione la notizia che le risorse nazionali della SNAI, Strategia Nazionale per le Aree Interne, arriveranno in due nuove aree della Regione Emilia-Romagna, Appennino Parma Est e Appennino forlivese e cesenate, che riceveranno 4 milioni di euro ciascuna.

In provincia di Forlì-Cesena, in particolare, i finanziamenti interesseranno 7 comuni del Forlivese, ovvero Galeata, Portico e San Benedetto, Premilcuore, Rocca San Casciano, Santa Sofia, Tredozio e Civitella di Romagna, a cui si aggiungono Bagno di Romagna e Verghereto nel Cesenate.

“Che una parte consistente del territorio forlivese entri a far parte della Strategia Nazionale Aree Interne è un fatto storico e un’occasione unica, da non perdere – sottolinea il segretario territoriale del PD forlivese, Daniele Valbonesi (nella foto in alto) -. Il Partito Democratico diede la spinta per la nascita della SNAI (attraverso la legge Barca) e crede fortemente nella necessità che le aree marginali abbiano le occasioni di riscatto che meritano, attraverso investimenti mirati e progettualità che tengano conto delle specificità di questi territori, troppo spesso considerate, nel dibattito pubblico, di “serie B”. Ora è necessario lavorare nel modo giusto, integrando l’azione di tutti i soggetti coinvolti e guardando a progetti d’insieme, di medio-lungo periodo, con l’obiettivo di migliorare infrastrutture e servizi e dare opportunità reali ai cittadini. Per noi c’è un aspetto fondamentale: strumenti come questi devono servire a ridurre il divario sociale ed economico presente tra territorio. Le disuguaglianze territoriali esistono ed oggi hanno una valenza demografica ed anagrafica fortissima. In queste aree esistono patrimoni naturali, economici, culturali e sociali di grandissimo valore (pensiamo al nostro Parco o alla Diga di Ridracoli), attorno a cui dobbiamo impegnarci a sviluppare un’attività antropica innovativa, sostenibile e attrattiva per tutte le generazioni”.

Questi nuovi fondi vanno ad integrare quelli dei Programmi Operativi Regionali Fesr e Fse+ 2021-2027, i fondi previsti per le Aree montane e interne programmati con i fondi europei e le altre programmazioni in fase di definizione Feasr, Feampa, Fsc.

Il segretario territoriale del PD forlivese Daniele Valbonesi conclude sottolineando “il grande lavoro di squadra che ha portato al raggiungimento di questo obiettivo e l’impegno di tutte le parti coinvolte: la determinante negoziazione portata avanti dalla Regione Emilia-Romagna, l’impegno dei Comuni e delle Unioni dei Comuni e il fondamentale contributo della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì”.