(Sesto Potere) – Ravenna – 29 novembre 2021 – La RECA – Rete Emergenza Climatica e Ambientale Emilia Romagna informa con una nota che condivide la posizione del Coordinamento ravennate ‘Per il Clima – Fuori dal Fossile’ di cui si sottoscrivono in pieno le osservazioni, ed esorta la Regione Emilia Romagna ad opporsi con determinazione ad ogni nuovo
progetto che coinvolga lo sfruttamento di risorse fossili: “In quanto in totale antitesi all’obiettivo che dichiara di essersi posta del 100% di energia rinnovabile al 2035”.

Metano Air Energy Private Limited ha aggiornato l'indirizzo del suo sito Web.

Il riferimento è alle annunciate – sui mass media – trivellazioni del giacimento Longanesi della Gas Plus fra Lugo e Bagnacavallo che secondo il Coordinamento ravennate ‘Per il Clima – Fuori dal Fossile’ perpetuerebbero “il vecchio modello energetico”, posto che: “si sono evidenziate le micidiali conseguenze del metano sul disastro climatico”.

Il Coordinamento ravennate ‘Per il Clima‘ ricorda che: “Se è vero che la combustione del gas naturale risulta moderatamente meno inquinante di quella dell’ olio combustibile e del carbone, si è progressivamente chiarito che le fughe di metano libero in atmosfera hanno un effetto climalterante potentissimo, decine di volte più della stessa anidride carbonica. E nessuna struttura metanifera al mondo (dalle piattaforme di estrazione, ai metanodotti, ai depositi di gas liquido, alle pompe dei distributori) è mai riuscita ad azzerare le fughe di gas in atmosfera”.

La Rete Emergenza Climatica e Ambientale Emilia Romagna ribadisce ancora una volta che: CCS (Carbon Capture and storage, ovvero:  il processo di separazione dell’anidride carbonica – CO2 o biossido di carbonio – dagli scarichi prodotti da impianti industriali di combustione di fonti fossili), nuovi gasdotti, nuove trivellazioni a terra e in mare: “non sono compatibili con gli obiettivi di risoluzione della crisi climatica e ambientale e tutti gli sforzi dovrebbero concentrarsi sull’implementazione delle energie rinnovabili, fotovoltaica ed eolica, sul nostro territorio”.