Nuova direzione generale Ausl incontra i professionisti cesenati

0
79

(Sesto Potere) – Cesena – 31 luglio 2020 – Un primo importante momento di ascolto, dialogo e condivisone. Dopo la visita all’ospedale di Forlì, ieri il nuovo direttore generale dell’Ausl Romagna Tiziano Carradori, affiancato dal direttore sanitario, Mattia Altini , e dal direttore amministrativo, Agostina Aimola, ha incontrato all’ospedale Bufalini primari, coordinatori infermieristici , direzione sanitaria e infermieristica di Cesena.

“E’ una prima occasione di ascolto – ha ribadito Carradori dopo aver dato la parola ai tanti clinici e dirigenti presenti – per acquisire quegli elementi di conoscenza che nel giro di poco tempo mi potranno consentire di lavorare nelle migliori condizioni per servire il territorio, l’azienda e i colleghi che erogano l’assistenza. E voglio che questo appuntamento di ascolto, organizzato in tutti gli ambiti aziendali, diventi una prassi nel rapporto tra la direzione e i suoi collaboratori.”

“Conosco bene l’orgoglio che da sempre caratterizza il Bufalini – ha sottolineato Carradori – il mio percorso professionale è cominciato in questo ospedale dove ho contributo all’epoca ad attivare alcune delle funzioni che oggi sono state richiamate. Quando si passa da una singola allora unità sanitaria, poi divenuta azienda, a una realtà più grande che non vuole essere una semplice sommatoria, occorre guardare il particolare in una ottica generale e fare in modo che le differenze siano le ricchezze di cui abbiamo bisogno per offrire prestazioni sempre più adeguate alle esigenze della popolazione”.

Sono poi seguite riflessioni sul nuovo ospedale di Cesena e su alcune questioni trasversali fondamentali per ripartire e programmare il futuro della sanità romagnola, anche alla luce dell’emergenza sanitaria che stiamo ancora vivendo: la necessità di definire un nuovo equilibrio tra concentrazione e decentramento, il potenziamento della medicina del territorio e del ruolo dei distretti sanitari, l’allocazione delle risorse, la necessità di recuperare, attrarre e mantenere il capitale professionale, la valorizzazione del personale, lo sviluppo della digitalizzazione dell’intero sistema.

progetto nuovo ospedale cesena

“Questa terribile pandemia – ha concluso Carradori – ci ha insegnato che la sanità pubblica è la cosa più importante che abbiamo. Abbiamo compreso tutti che dalle tragedie è possibile uscirne insieme solo attraverso una rivitalizzazione del servizio sanitario nazionale e una visione non più determinata da uno strabismo finanziario. Quello che ci aspetta è certamente un grande lavoro di confronto e di dialettica da portare avanti in un contesto trasparente e comunitario”.

All’incontro era presente anche il Sindaco di Cesena Enzo Lattuca che ha portato i suoi saluti a tutti i professionisti, rinnovando i migliori auguri di buon lavoro alla nuova direzione aziendale. “Sono convinto che ci siano le condizione favorevoli per compiere gli ulteriori passi avanti già delineati, anche in vista della realizzazione del nuovo ospedale Bufalini di Cesena su cui certamente non mancheranno nei prossimi mesi momenti di ascolto e confronto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here