(Sesto Potere) – Forlì – 18 maggio 2022 – Il 14 luglio 2022 alle 11 la Provincia di Forlì-Cesena aggiudicherà il complesso immobiliare al migliore offerente mediante un’asta pubblica con il sistema delle offerte segrete in busta chiusa. Il prezzo base d’asta è fissato in € 4.680.000,00.

Si tratta diVilla Lambertini in Comune di Bagno a Ripoli (FI). L’immobile, costituito da un edificio principale, altri fabbricati, pertinenze e terreni agricoli, ospita attualmente la Casa di Riposo Santa Teresa. L’edificio, di notevole valore storico e monumentale, rappresenta un classico esempio di villa toscana.

Il complesso comprende una cappella settecentesca e un piccolo parco. La tipologia edilizia dell’edificio ha carattere rinascimentale, ed è databile intorno al XVI secolo; fasi successive, caratterizzate da aggiunte e trasformazioni, ne hanno modificato l’impianto edilizio, e testimoniano il legame con la nobiltà fiorentina che si è succeduta nel corso dei secoli.

Enzo Lattuca

L’edificio è adibito principalmente a residenza sanitaria assistita per anziani anche non autosufficienti e centro diurno per anziani e comprende una porzione destinata a civile abitazione. 
Nei pressi del complesso principale si trova la ex casa colonica divisa in due unità edilizie. Maggiori informazioni sul sito istituzionale.  

“Si tratta – afferma il Presidente della Provincia di Forlì-Cesena Lattuca – di un immobile proveniente dall’eredità dell’Ing. Giuseppe Pedriali, che nel 1932, alla sua morte, nominò l’allora Provincia di Forlì erede di tutti i suoi beni. Le proprietà dell’Ing. Pedriali si trovano tutte in Toscana per cui la gestione e la cura di tali beni è diventata, negli anni, sempre più difficoltosa e onerosa per l’Ente. In continuità con le amministrazioni che ci hanno proceduto intendiamo collocare gli immobili toscani sul mercato per restituirli a nuova e più funzionale vita. I proventi della vendita saranno destinati ad interventi pubblica utilità e cioè ad investimenti riguardanti l’edilizia scolastica e le infrastrutture stradali”.