Neomamme al museo, 7 Baby pit-stop a Bologna e provincia

0
158

(Sesto Potere) – Marzabotto (Bo) – 19 luglio 2021 – Il Soroptimist Club di Bologna e la sua Presidente Lucia Gazzotti hanno avviato un’importante iniziativa per promuovere un servizio utile alle mamme che devono allattare i propri bambini all’interno degli spazi museali di Bologna e provincia.

Si tratta del progetto Baby Pit Stop che aderisce al più ampio programma Unicef Insieme per l’allattamento volto a sensibilizzare le persone sull’importanza di questo gesto. L’allattamento, come ha dichiarato il presidente Unicef Francesco Samengo, oltre a dare enormi benefici alla salute e allo sviluppo del bambino e pure al rapporto madre-figlio, è ecologicamente ed economicamente sostenibile.

Il progetto Baby Pit Stop prevede la realizzazione, a cura del Club Soroptimist di Bologna, di ben sette spazi opportunamente attrezzati per poter effettuare il cambio dei pannolini e dedicarsi con tutta tranquillità a un momento così delicato come quello dell’allattamento.

Il 22 luglio 2021 alle ore 11 avrà luogo l’inaugurazione del primo allestimento nel Museo Nazionale Etrusco MNEMA di Marzabotto. Diretto dall’arch. Denise Tamborrino, questo luogo della cultura è particolarmente adatto alle famiglie anche in ragione della prestigiosa e verde area archeologica Kainua in cui è situato.

Nel mese di settembre saranno inaugurati i Baby Pit Stop di quattro musei del Sistema Museale di Ateneo (l’Orto Botanico ed Erbario dell’Università di Bologna, il Museo Giovanni Capellini, Palazzo Poggi, la Collezione di Zoologia), del Museo Internazionale e Biblioteca della Musica e della Pinacoteca Nazionale.