Nell’entroterra ravennate installazione nuovi contatori elettronici del gas

0
86

(Sesto Potere) – Ravenna – 27 gennaio 2020 – Prosegue l’operazione “Smart Metering Gas” di Inrete Distribuzione Energia Spa,società del Gruppo Hera che gestisce la distribuzione di gas ed energia elettrica in Emilia-Romagna, a Ravenna. Inizia in questi giorni l’installazione, da parte di Inrete, di circa 5.000 nuovi contatori elettronici del gas nelle frazioni di: Ammonite, San Michele, Camerlona, Santerno, Savarna, Fornace Zarattini, Villanova di Ravenna, Borgo Montone, San Romualdo, San Marco, Sant’Antonio, Mandriole e Torri di Mezzano.

L’installazione del contatore elettronico del gas rappresenta un obbligo normativo anche per il cliente finale: il vecchio contatore meccanico deve infatti cedere il posto a quello elettronico di nuova generazione, secondo quanto stabilito dalla Delibera 631/13/R/Gas dell’ex Aeegsi, ora Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente).

I misuratori di nuova generazione, conformi a tutte le direttive nazionali e comunitarie in materia, potranno essere tele-letti, rendendo possibile la fatturazione su consumi reali, e gestiti da remoto, come già ora accade per i contatori dell’energia elettrica.

Le modalità operative delle sostituzioni e un numero verde a disposizione

Oltre al volantinaggio che preannuncia l’operazione, ai clienti interessati dalla sostituzione sarà lasciato un secondo avviso almeno cinque giorni prima dell’esecuzione degli interventi.

La presenza fisica del cliente o di un suo incaricato non è necessaria se il contatore si trova all’esterno dell’abitazione. In caso di apparecchi posti all’interno, se gli incaricati Inrete non dovessero trovare nessuno al domicilio, lasceranno un avviso in buchetta per fissare un nuovo appuntamento.

A sostituzione avvenuta, saranno lasciate al cliente, direttamente o vicino al contatore o nella cassetta della posta, le istruzioni per accendere il display e leggere, a fini di controllo e conoscenza personale, il numeratore della lettura.

Gli operatori incaricati da Inrete saranno dotati di tesserino di riconoscimento e nessuno è autorizzato a chiedere denaro per questo intervento, essendo la sostituzione gratuita, a proporre alcuna revisione di contratto o la vendita di apparati di segnalazione fughe.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here