(Sesto Potere) – Roma – 28 gennaio 2022 – Sono state 3.184 le tonnellate di RAEE riciclate nel 2021 dal Consorzio Ecolamp (*). Di queste il 52% appartiene alla categoria delle sorgenti luminose esauste (R5). Il 48% è rappresentato da piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo e apparecchi di illuminazione giunti a fine vita (R4). Grazie al corretto trattamento di questi rifiuti Ecolamp registra un tasso di recupero tra materia ed energia che supera il 95%.

RACCOLTA PICCOLI ELETTRODOMESTICI

Nel 2021 sono 1.533 le tonnellate di piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo e apparecchi di illuminazione giunti a fine vita – il cosiddetto raggruppamento R4 – gestiti dal Consorzio. Lo scorso anno Ecolamp ha assistito inoltre ad una crescita dei conferimenti per questo raggruppamento da parte degli utenti professionali. Per loro, infatti , il Consorzio ha messo a disposizione nuovi servizi, destinati ad incrementare i dati complessivi della raccolta.

Sorgenti luminose riciclate nel 2021 per Regione
RACCOLTA SORGENTI LUMINOSE

Per quanto riguarda le sorgenti luminose (R5), il principale raggruppamento in cui opera Ecolamp, nell’ultimo anno il consorzio ha avviato agli impianti di trattamento specializzati 1.651 tonnellate. Di queste, il 41% è stato conferito da installatori e manutentori, attraverso i servizi volontari di raccolta che da sempre Ecolamp mette a disposizione del canale professionale. Il 59% arriva, invece, dai centri di raccolta comunali e dai luoghi di raggruppamento della distribuzione dedicati ai conferimenti dei privati cittadini.

L’ANDAMENTO SUL TERRITORIO (R5)

Sono cinque le regioni italiane a trainare il 64% della raccolta di sorgenti luminose, pari a 1.042 tonnellate. Al primo posto si conferma, anche per il 2021, la Lombardia con 377 tonnellate, seguita da Veneto (205), Lazio (173), Emilia-Romagna (168 tonnellate) e Piemonte (114). Per quanto riguarda le province, Milano (112 tonnellate), Roma (91) e Bergamo (77) sono quelle che hanno avviato a riciclo il maggior numero di sorgenti luminose esauste. Dati positivi anche per Pisa, che passa quest’anno dalla quattordicesima alla settima posizione con 46 tonnellateNapoli si conferma prima tra le province del Sud Italia, con 30 tonnellate conferite.

IL DETTAGLIO DELL’EMILIA-ROMAGNA

Nel 2021 l’Emilia-Romagna  ha avviate a riciclo 168 tonnellate di sorgenti luminose. In particolare, Bologna, sesta a livello nazionale, ha raccolto 52 tonnellate di lampadine, mantenendo la prima posizione tra le province della regione, seguita da Reggio nell’Emilia (27) e Parma (21). Seguono Rimini (19), Modena (17), Forlì-Cesena (11) e Piacenza (10). Completano la classifica Ravenna e Ferrara, rispettivamente con 6 4 tonnellate raccolte e smaltite.

INFO

(*) Ecolamp, nato nel 2004 per volontà delle aziende leader del comparto illuminotecnico presenti sul mercato italiano, è un consorzio senza scopo di lucro che gestisce su tutto il territorio nazionale, per conto dei propri consorziati, il corretto riciclo dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia. Ad oggi aderiscono ad Ecolamp oltre 300 produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE).