Nei Borghi il ‘Turismo esperienziale’ col progetto “Happy Bio 2020”

0
203

(Sesto Potere) – Forlì / Ravenna – 29 agosto 2020 – “Sostenibilità ambientale, personalizzazione dell’esperienza, valorizzazione delle destinazioni ospitali, natura, esclusività e trasformazione digitale. Sta prendendo forma una nuova visione del futuro, ma la vera forza è guardare al domani senza dimenticare le origini.”: queste parole di Fausto Faggioli, attuatore del progetto “Happy Bio 2020”.

Parole che introducono gli obiettivi di un progetto che, frutto della collaborazione tra Confcommercio e Camera di Commercio di Ravenna, Comune di Ravenna, Stabilimenti Balneari della costa romagnola e Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), vuole raccordare al polo costiero romagnolo un’offerta in cui “la vacanza” diventa occasione di promozione dell’intero Territorio, assumendo come elemento centrale strategico la sana alimentazione bio.

La nuova formula di Happy Bio 2020 è una stuzzicante “frutta box” con tanta frutta da coltivazione biologica (vedi foto).

“Alla base della nostra proposta – rileva Roberto Morgagni del Bagno Baloo Beach di Punta Marina T., uno degli Stabilimenti balneari presso i quali il progetto avrà la formula “frutta box” – c’è sempre la natura collettiva dei prodotti tipici e dei servizi e la loro capacità di valorizzare l’identità, la qualità, il paesaggio e la cultura di un’area. L’appuntamento Happy Bio sarà un “cammino tra cibo, cultura, ambiente” per un turista che punta sul fare un’esperienza diretta.”

Continua Rossella Meneguzzo dell’Albergo Medusa di Punta Marina T., uno degli Alberghi presso i quali il progetto avrà la formula “frutta box”:Happy Bio è un progetto perfettamente nelle nostre corde perché il Medusa non è un semplice albergo ma “un albergo semplice” che ha a cuore il benessere dei propri ospiti cominciando dai prodotti di stagione lavorati a mano che sono il “nocciolo” delle nostre ricette di mare e di terra.”

Fausto Faggioli

Gli appuntamenti Happy Bio saranno anche occasione per far conoscere le iniziative di due progetti del territorio romagnolo: “Il Turismo esperienziale nella Destinazione Ospitale Ravennate” promosso da Soc. CAT srl di Confcommercio Ravenna e “BORGHI: Destinazioni turistiche per il commercio locale e i piccoli negozi” promosso da Soc. CAT srl di Confcommercio Forlì. Entrambi con il contributo della Regione Emilia-Romagna.

Il progetto di Forlì introduce nel mondo green dei Borghi delle vallate forlivesi in cui l’ospitalità, l’accoglienza, la proposta di visita, sono il frutto di un percorso di elaborazione collettiva che legge con occhi nuovi la Comunità e il Territorio e individua soluzioni per migliorare complessivamente la qualità dell’ospitalità attraverso un rinnovato approccio al visitatore, non semplice turista, ma gradito componente del Borgo e della sua Comunità.

Il progetto ravennate punta sul Turismo Esperienziale, un macrosistema composto da tanti sottosistemi che a volte si inter scambiano. Vi possiamo trovare quello legato ai musei, ai borghi, alle manifestazioni culturali, agli eventi ed infine anche quello che possiamo definire creativo, cioè legato ad azioni anche manuali e artigianali, alla creatività, etc.

Queste nuove forme di viaggio e di vacanza possono essere considerate come una nuova generazione di Turismo che coinvolge i turisti stessi e le Comunità locali nella creazione di prodotti turistici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here