Natale, il 28% degli italiani non ha fatto regali

0
392

(Sesto Potere) – Roma – 28 dicembre 2020 – Il Natale 2020 segna un calo record dei consumi da parte delle famiglie. Lo afferma il Codacons, che diffonde i numeri definitivi sulle spese degli italiani legate alle ultime festività.

Il Covid ha rivoluzionato drasticamente le tradizioni degli italiani legate al Natale e ha avuto effetti devastanti sui consumi di dicembre. L’impossibilità di spostarsi tra regioni, i limiti su cenoni, pranzi e ricongiungimenti, unitamente alle difficoltà economiche di una consistente fetta di popolazione, hanno portato ad una contrazione complessiva dei consumi natalizi del -20% rispetto al 2019, con una perdita di circa 2 miliardi di euro.

A ridursi è stata la spesa per gli addobbi della casa (-15%) e, per la prima volta, i consumi alimentari hanno subito un vero e proprio tonfo del -10%, pari a circa -500 milioni di euro di cibi e bevande sulle tavole tra Natale e Capodanno a causa delle limitazioni legate al Covid e del ridotto numero di persone nelle case durante pranzi e cenoni.

Il 28% gli italiani non ha acquistato quest’anno alcun regalo di Natale – il numero più elevato di sempre – perché impossibilitati ad incontrare amici e parenti o a causa delle difficoltà economiche attuali, mentre tra i doni più acquistati nel 2020 si piazzano in testa i giocattoli, elettrodomestici e prodotti hi-tech

Complessivamente la spesa degli italiani per regali, addobbi e alimentari ha subito una contrazione di circa 2 miliardi di euro rispetto allo scorso anno, fermandosi a quota 8 miliardi, con un esborso a famiglia che passa dai 386 euro del 2019 ai circa 308 euro del 2020.