Natale, controlli alimentari del Nas in Emilia

0
204
cc nas

(Sesto Potere) – Bologna – 11 dicembre 2020 – Con l’approssimarsi del periodo natalizio, al fine di salvaguardare la sicurezza dei consumatori e tutelare l’operato dei commercianti onesti, i Carabinieri del NAS hanno intensificato le proprie attività di controllo nel comparto alimentare.

In tale contesto, il NAS di Parma ha ispezionato un caseificio sito in provincia di Modena. Durante il controllo, effettuato in collaborazione con gli agenti vigilatori del “Parmigiano Reggiano”, i militari hanno sequestrato oltre 300 forme di formaggio stagionato a pasta dura destinate alla vendita online con termini che, impropriamente, evocavano il noto prodotto D.O.P. Il valore degli alimenti sequestrati è di circa 170.000 euro.

Sempre i militari del NAS di Parma hanno deferito in stato di libertà la legale rappresentante di una pasticceria di Piacenza. Nel corso di un accertamento presso l’attività, infatti, i Carabinieri hanno rilevato che la stessa vendeva alcuni prodotti dolciari omettendo che gli stessi erano stati congelati, non esponeva indicazioni riguardanti gli allergeni e impiegava personale privo di formazione. Le violazioni riscontrate, oltre a una denuncia per frode in commercio, comporteranno sanzioni amministrative per un valore di 3.000 euro.

Il NAS di Bologna, al termine di un controllo effettuato presso una ditta emiliana di conserve, ha sequestrato oltre 7 tonnellate di alimenti “biologici” in quanto prodotti con materie prime il cui termine minimo di conservazione era decorso. Il provvedimento dei Carabinieri ha un valore commerciale di 70.000 euro.