(Sesto Potere) – Santa Sofia – 7 dicembre 2022 – Luminarie natalizie, cosa fare? Alla domanda risponde – con una nota pubblicata nel suo profilo Instagram – il sindaco di Santa Sofia, Daniele Valbonesi: “Ci stiamo avvicinando al Natale. Un periodo simbolico e importante per le famiglie, per le attività economiche e che coincide spesso con una pausa dal lavoro e dallo studio. Questo Natale casca in un momento difficile: i costi dell’energia hanno subito un aumento consistente che mette in difficoltà cittadini, attività economiche, associazioni, enti pubblici. In questi mesi se ne è discusso più volte. L’amministrazione comunale di Santa Sofia ha deciso di ridurre i consumi”.

daniele valbonesi

Come? “In parte seguendo gli indirizzi statali, in parte con scelte autonome. Scelte discusse e discutibili ma che abbiamo intrapreso dopo verifiche e ragionamenti oggettivi e, per quanto possibile, condivisi. Scelte che comunque sono sempre suscettibili di variazioni e aggiustamenti. Coerentemente con quanto fatto, anche sull’installazione delle luminarie natalizie, si terrà una linea di riduzione e di contenimento dei costi. Tali modifiche saranno più marcate nel capoluogo rispetto alle frazioni, nelle quali non verranno apportate modifiche sostanziali rispetto agli anni precedenti”: spiega ancora il sindaco di Santa Sofia, Daniele Valbonesi.

“Si potrebbe contestare la scelta sul fatto che il risparmio economico non è particolarmente significativo e che per il Natale si deve fare un’eccezione. Penso invece che la scelta sia giusta per 2 motivi. Il primo è legato ad un fatto simbolico e di rispetto. In un momento difficile sarebbe offensivo non intervenire mentre attorno a noi ci sono famiglie e imprese che soffrono. Secondo, preferiamo risparmiare risorse da dedicare ad un bando che possa dare ristoro. Bando che come accennato uscirà nelle prossime settimane e sarà dedicato sia alle famiglie che alle attività produttive”: continua il sindaco.

“Spesso a tutto questo si contesta che altrove si fa diversamente. È vero, le condizioni, le sensibilità, gli indirizzi delle amministrazioni portano a scelte diverse. Non sono sicuro che quanto deciso dall’amministrazione di Santa Sofia sia giusto. Posso però assicurare i cittadini che è stato fatto in base a delle valutazioni che vogliono tutelare l’ente e, di conseguenza, tutta la comunità. In questi casi sarebbe più facile lasciare le cose come sono ma con il rischio di doversene pentire dopo qualche mese”: conclude il sindaco di Santa Sofia, Daniele Valbonesi.