(Sesto Potere) – Riccione – 11 gennaio 2022 –  “La nostra tenacia ha permesso di tenere la città aperta, di credere in una Riccione accogliente, nonostante l’incertezza generale dettata dalle regole per la pandemia. Gli operatori turistici hanno creduto in noi, hanno lavorato con noi aprendo strutture e attività per creare l’opportunità di una buona stagione invernale. Dal 27 novembre fino al 9 gennaio, i parcheggi che servono le vie dello shopping di Riccione hanno incassato la medesima cifra del 2019, ultimo anno senza Covid. La pista di pattinaggio ha avuto un enorme successo tanto che gli organizzatori hanno chiesto di prolungare la permanenza a Riccione”: a scriverlo in una nota è l’assessore al Turismo del Comune di Riccione tracciando un primo bilancio di Natale – Capodanno 2021-2022, dei suoni, dei colori delle feste appena trascorse e dei tanti momenti che la città ha avuto modo di condividere con la comunità e con i turisti.

“Senza i tre grandi concerti natalizi, senza lo spettacolo di luci e neve, senza il tappeto di viale Ceccarini, senza l’albero cangiante del Porto, senza il nostro Natale insomma, sarebbe stato molto più dura per tutti andare avanti nei prossimi mesi. I riccionesi lo sanno perché prima dell’Amministrazione Tosi, di cui sono fiero di fare parte, non c’era un prodotto turistico come Riccione Christmas. In questi anni, abbiamo creato l’evento Natale a Riccione, l’abbiamo coltivato anno dopo anno per trasformarlo in un prodotto turistico consolidato, di richiamo e di promozione per il brand Riccione che ha effetti benefici lunghi fino alla stagione estiva”: aggiunge l’assessore al Turismo del Comune di Riccione.

Un avvicinamento alle feste natalizie preparato in autunno con la grande serata del 56° Premio Riccione per il Teatro e con l’evento straordinario del concerto di Nicola Piovani per il 99esimo Compleanno di Riccione che ha dato l’avvio alle celebrazioni per il Centenario della Città, comune autonomo.

Poi i concerti con l’Arma dei carabinieri per il San Martino d’Oro, il concerto del 26 dicembre e quello tradizionale degli Auguri.

Novità di questo autunno che ci accompagnerà fino alla primavera, la stagione delle grandi mostre di Elliott Erwitt e di Steve McCurry.

“Riccione Christmas Star è un progetto artistico e allo stesso tempo un prodotto turistico originale e articolato – continua Caldari -. Quest’anno dal 27 novembre al 9 gennaio, le installazioni che hanno decorato viale Ceccarini, il bosco di abeti luminosi e le suggestive nevicate, hanno portato centinaia di turisti nei viali dello shopping. Prendiamo l’incasso dei tre parcheggi comunali che servono le vie del centro (parcheggio Curiel, Palazzo dei Congressi e Catullo ndr) hanno incassato oltre 35 mila euro, eguagliando il 2019. La pista di pattinaggio sul ghiaccio ha totalizzato fino a ieri 20.413 pattinatori e gli organizzatori hanno fatto domanda di rimanere fino a fine gennaio. Non è un momento facile, l’Emilia Romagna è nuovamente in zona gialla, e capisco le difficoltà di alcuni operatori particolarmente allarmati. Ma resto anche convinto che i ristori non bastano più contro la quarta ondata di questa pandemia, serve garantire il lavoro, mantenere fermo il timone verso l’estate, investendo, come abbiamo fatto noi, risorse, idee e strategie per Riccione e il suo brand”.